The Lack, il film dei Masbedo al MAXXI di Roma

0

The Lack

Al MAXXI di Roma sarà proiettato, venerdì 24 aprile 2015 alle ore 18.00, The Lack, il primo lungometraggio del duo di artisti italiani Masbedo, al secolo Nicolò Massazza e Jacopo Bedogni, prodotto da In Between Art Film di Beatrice Bulgari in associazione con VivoFilm di Marta Donzelli e Gregorio Paonessa.

Saranno presenti, insieme ai due autori, Giovanna Melandri, Presidente Fondazione MAXXI, Beatrice Bulgari, produttrice del film, e Mario Sesti, giornalista e critico cinematografico.

The Lack propone quattro variazioni sul tema della “mancanza” e ha come protagonisti sei personaggi femminili interpretati da Lea Mornar (Eve), Xin Wang (Xiu), Giorgia Sinicorni (Anja), Ginevra Bulgari (Nour), Emanuela Villagrossi (Greta), Cinzia Brugnola (Sarah). Ognuna di queste donne è immersa in una propria natura silenziosa e primitiva, senza comparse né altri personaggi che accompagnano la loro solitudine.
Così Eve affronta il dolore dell’abbandono per il quale l’ossessione d’amore lascia spazio a una ribellione in cui il gesto violento trova la sua capacità di rinascita in una natura sublime ma matrigna. Xiu compie un viaggio reale e onirico che culmina nel momento in cui riporta con fatica e coraggio un faro proiettore nell’isola disabitata, che un tempo fu testimone di una famosa sparizione cinematografica. Anja e Nour affrontano il sentimento difficile e necessario del distacco, sullo sfondo di un paesaggio immerso in scenari apocalittici, una terra lunare tra centrali geotermiche e territori arcaici: le due donne compiono il passaggio da uno stato conosciuto verso una dimensione inesplorata, che lascia aperto uno spiraglio di rinascita e speranza. E infine Sarah ripercorre il proprio viaggio interiore, attraverso le sue visioni, in una seduta psicanalitica nella quale cerca di ricomporre i pezzi della sua esistenza frantumata e di colmare il suo vuoto.

Il film  nasce dall’esigenza di coniugare il mondo della videoarte con un progetto cinematografico che utilizzi i linguaggi degli artisti/registi.
«Il nostro incontro con Beatrice Bulgari e Mitra Divshali è stato fondamentale perché, dopo averci proposto la loro idea e il soggetto del film – affermano i Masbedo -, abbiamo aperto un laboratorio di sceneggiatura che ci ha permesso di scrivere il film insieme e, nel suo divenire, di vivere un confronto continuo con due figure femminili, creando così una scrittura a otto mani. Il film è stato quindi un territorio continuo di creatività senza limiti, dove ognuno portava uno stimolo e ogni suggestione generava discussione, nuove  idee per la sceneggiatura. Questa condizione di scrittura continua si è manifestata sino all’ultimo ciak, nel montaggio, nella post produzione».

Il prossimo 4 giugno il film sarà presentato a New York, alla serata inaugurale di Open Roads: New Italian Cinema alla Film Society of Lincoln Center.

Comments are closed.