Milano | Il design di Molteni in mostra alla GAM

0
Foster+Partners, 2013

Foster+Partners, 2013

 

Sarà inagurata oggi, martedì 14 aprile 2015, alla GAM – Galleria d’Arte Moderna di Milano la mostre “80! Molteni”, esposizione sul design italiano e le sue icone, che racconta 80 anni di esperienza, qualità e innovazione dell’azienda Molteni&C.

L’esposizione, allestita fino al 30 giugno nelle sale delle Collezioni Grassi e Vismara, è anche un racconto multimediale, che si arricchisce di tecnologie innovative, video e audio, e presenta i prototipi e i prodotti-icona delle quattro aziende del Gruppo: Molteni&C (mobili per la casa), Unifor (mobili per l’ufficio), Dada (mobili per la cucina) e Citterio (mobili per l’ufficio e pareti divisorie).

«Una bella storia italiana che sa coniugare estro creativo e talento artigianale, quella di Molteni, che ha anche saputo valicare i confini nazionali per diventare un successo internazionale. – ha dichiarato l’assessore alla Cultura di Milano Filippo Del CornoUn’occasione speciale per inserire la GAM nella programmazione del Salone del Mobile, intrecciando l’allestimento temporaneo dei pezzi storici della produzione Molteni con le quasi trecento opere delle collezioni Grassi e Vismara. Un progetto che dimostra ancora una volta come pubblico e privato possono essere alleati nella promozione della creatività, del bello, dell’arte».

Il percorso espositivo, tuttavia, è anche capace di raccontare la storia italiana di un’attività che prende avvio negli anni Trenta come azienda artigianale, per svilupparsi poi dagli anni ’50 in una produzione industriale, con la collaborazione di architetti e designer italiani e internazionali, come Foster+Partners, Jean Nouvel, Álvaro Siza, Pier Luigi Cerri, Michele De Lucchi, Rodolfo Dordoni, Ferruccio Laviani, Luca Meda, Dante Bonuccelli, Aldo Rossi, Afra e Tobia Scarpa, Hannes Wettstein, Patricia Urquiola, Ron Gilad, Werner Blaser, Richard Sapper. Fino alla riedizione di una collezione di arredi disegnati da Gio Ponti negli anni dal 1935 al 1970.

La mostra “80! Molteni” rievoca un’intera epoca anche nell’incontro con un altro illustre protagonista della creatività italiana del secolo scorso, Ignazio Gardella. Il percorso museale firmato dell’architetto milanese è, infatti, caratterizzato dalla volontà di ricreare lo spirito e il gusto per gli interni domestici tipici della Milano degli anni ’50. E l’allestimento originale, recentemente restaurato, ospita le Raccolte di Carlo Grassi e Giuseppe Vismara, esempi di quel collezionismo privato che ha visto le vicende imprenditoriali e professionali intrecciarsi con la passione per l’arte. Passione che si rinnova oggi, come in passato, nelle sale della Collezione Permanente del museo con le opere di Corot, Cezanne, Manet, De Nittis, Balla, Boccioni, Morandi, Picasso, Renoir, Modigliani, tra gli altri, e le icone del design italiano.

Comments are closed.