Giorgio Moroder, nuovo album e due date in Italia

0

Giorgio MoroderUscirà il 16 giugno 2015 “Déjà Vu“, il nuovo disco di Giorgio Moroder.
Il creatore della disco music e pioniere dell’elettronica sarà in Italia per due dj set: il 24 luglio a Roma Villa Ada – Roma incontra il mondo, il 25 luglio a MilanoEstathè Market Sound ai Mercati Generali.

Scavalcando le mode e i decenni, Giorgio Moroder ha rivoluzionato il mondo del suono reinventandosi più e più volte e lavorando con alcuni dei più grandi nomi della musica: Barbra Streisand, Elton John, Donna Summer, Cher, Janet Jackson, Chaka Khan, Freddie Mercury, Blondie e David Bowie.
Moroder è noto anche per essere stato colui che ha scoperto e portato al successo negli anni ’70 la regina della Disco Music Donna Summer, collaborando con lei per i grandi successi “Love To Love You Baby”, “Hot Stuff” e “I Feel Love’. Nel 1977 Moroder e Donna Summer hanno vinto un Grammy nella categoria “Best Dance Recording” con il brano “Carry On”. Recentemente Moroder ha collaborato con la Verve Records per la realizzazione di ‘Love To Love You Donna’, una raccolta dei più grandi successi di Donna Summer remixati da Afrojack, Hot Chip, Laidback Luke, Masters at Work e altri.

Moroder ha lasciato il segno nella storia della musica come produttore, autore, performer e DJ. Protagonista della scena EDM, dopo essere tornato alla ribalta come ospite di Random Access Memories dei Daft Punk, ha remixato Lady Gaga e Tony Bennett e Coldplay, oltre a Donna Summer, Haim e la colonna sonora di Scarface. Come performer si è conquistato un posto di primo piano con i suoi DJ set, esibendosi a importanti festival in Giappone, Svezia, Messico e Germania, nonché all’HARD Day Of The Dead a Los Angeles e al Pitchfork Music Festival alcuni mesi fa.

Oltre ad aver spopolato con la sua musica in tutti i paesi contagiati dalla febbre della disco, Giorgio Moroder ha anche composto le musiche di classici del cinema come Scarface e Fuga di mezzanotte. Ha firmato indimenticabili brani di colonne sonore, come “Take My Breath Away” (Top Gun), “Flashdance” di Irene Cara, “Call Me” di Blondie (American Gigolo), oltre alle musiche di film come La storia infinita, Superman III, Rambo III e Beverly Hills Cop II. Il suo lavoro in ambito cinematografico gli è valso tre Oscar, quattro Golden Globe, quattro Grammy e più di 100 tra dischi d’oro e di platino. Nel 2004 Giorgio Moroder è entrato a far parte della Dance Music Hall of Fame.

Comments are closed.