Comunicare l’architettura e il design – Tre incontri al MAXXI di Roma

0
Casa Bellini, ph. di Davide Pizzigo

Casa Bellini, ph. di Davide Pizzigo

Il MAXXI di Roma propone una serie di incontri dal titolo Comunicare l’architettura e il  design. Si tratta di tre appuntamenti con proiezione di video documentari sul design e l’architettura.

Il primo incontro è previsto per mercoledì 1 luglio 2015 alle ore 20.00. Sarà proiettato il documentario Dove vivono gli architetti di Francesca Molteni.
Shigeru Ban, Mario Bellini, David Chipperfield, Massimiliano e Doriana Fuksas, Zaha Hadid, Marcio Kogan, Daniel Libeskind e Bijoy Jain/Studio Mumbai, hanno progettato alcuni tra gli edifici più belli del mondo, ma come sono fatte le loro case?
La proiezione del documentario e l’incontro con la regista Francesca Molteni e l’architetto Mario Bellini, mostreranno come tra tutte le discipline progettuali, l’architettura domestica è forse quella più ricca di sviluppi e più aperta alla sperimentazione, in quanto capace di coniugare architettura e design.
Così, le residenze abitate dai massimi architetti contemporanei diventano espressione di una visione e di una poetica architettonica esemplificativa della cultura dell’abitare oggi.

Secondo incontro
Mercoledì 8 luglio 2015

Achille Castiglioni. International Design Conference in Aspen con Carlo Castiglioni.
Nel 1989 Achille Castiglioni tenne una lezione durante l’International Design Conference ad Aspen, una manifestazione che riuniva nella cittadina del Colorado gli imprenditori e le maggiori personalità nel campo delle arti grafiche, del design industriale e dell’architettura. Quello che si vede nei ventotto minuti del video, tuttavia, a tutto somiglia meno che a una lezione nel senso tradizionale del termine.

Great Expectations. A journey through the history of visionary architecture di Jesper Wachtmeister
di Jesper Wachtmeister, Svezia 2007, 52 min
Arcosanti di Paolo Soleri, Brasilia di Lucio Costa e Oscar Niemeyer, Maison Boulle di Antti Lovag, l’Unité d’Habitation di Le Corbusier e Venus Project di Jacque Fresco e poi Archigram, Buckminster Fuller e Superstudio: le visoni futuribili non sono sempre andate d’accordo con la realtà ma hanno di certo influenzato la nostra vita. Ciò che accomuna pensiero e progetti di alcuni fra i più visionari architetti del XX secolo è l’idea di concepire uno spazio conformabile secondo i bisogni di ognuno, bisogni immaginati, anticipati e inglobati nel disegno architettonico. Un tour fra edifici realizzati e progetti rimasti sulla carta per vedere quanto futuro c’è nel nostro presente.

Terzo incontro
Mercoledì 15 luglio 2015
Le Corbusier 50 Storie di incontri che hanno rivoluzionato il design con Didi Gnocchi (3D produzioni) e Valeria Parisi (regista). Un progetto realizzato in collaborazione con Sky Arte HD.
50 anni fa moriva Le Corbusier, senza aver mai realizzato un progetto in Italia. Nel 1964 però, affida a Cassina il diritto di riedizione dei mobili pensati con Charlotte Perriand e Pierre Jeanneret divenuti delle icone assolute del design. Un documentario che racconta la storia di queste creazioni, attraverso i luoghi dell’architetto, gli archivi della Fondation Le Corbusier, le testimonianze di tanti critici e architetti tra cui Philippe Starck, Richard Meier, Karl Lagerfeld, Mario Bellini, Piero Lissoni.

 

Comments are closed.