Milano | Estate Tabacchi, al via la rassegna cinematografica

0

InterstellarPresso il MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano, la Fondazione Cineteca Italiana presenta, dall’ 1 luglio al 28 agosto 2015, Estate Tabacchi 2015, la rassegna estiva dedicata ai migliori film della stagione 2014-2015 e non solo.

35 serate per due mesi di programmazione, ma anche opere escluse dal mercato della distribuzione e distribuite da Cineteca Italiana, classici restaurati conservati nell’archivio della Cineteca, eventi speciali con musica dal vivo e una rassegna nella rassegna, in occasione dei 120 anni del cinema, dedicata ai film che hanno fatto la storia della Settima Arte.

Dai più ammirati titoli hollywoodiani, tra i quali Interstellar, The Imitation Game, American Sniper e Whiplash, ai più originali film europei: Turner, Due giorni, una notte, La famiglia Bélier, e altri. Un occhio di riguardo, anche, all’Italia, con i due film presentati a Cannes, Youth e Il racconto dei racconti, e le opere più apprezzate da pubblico e critica come Noi e la Giulia, Il giovane favoloso e Latin Lover. Ma c’è spazio anche per il cinema del resto del mondo, come il senegalese Timbuktu e l’argentino Storie pazzesche.

Accanto ai titoli più recenti la Cineteca ripropone anche i film de “La grande arte al cinema”, un’occasione per ammirare su grande schermo i capolavori dell’arte. Infine, in occasione del 120° anniversario della nascita del cinema, a Estate Tabacchi sarà possibile tornare ad ammirare alcuni tra i più grandi capolavori di sempre, a partire da Quarto potere di Orson Welles e passando da classici immortali come La donna che visse due volte di Hitchcock, Casablanca, con la storica coppia Bogart-Bergman, I quattrocento colpi di Truffaut e lo spettacolare 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick.

Giovedì 16 luglio, sarà proiettato I promessi sposi di Mario Bonnard, adattamento cinematografico del 1922 dell’omonimo romanzo di Alessandro Manzoni, nell’edizione restaurata da Fondazione Cineteca Italiana e con accompagnamento dal vivo, su partitura originale composta da Francesca Badalini, di Matteo Zerletti (violoncello), Lydia Colona (clarinetto), Francesca Badalini (pianoforte).

Comments are closed.