Sting, tour a luglio in Italia. Concerti a Roma, Firenze e Milano

0

StingSting in estate tornerà in Europa con il suo Back To Bass Tour per proporre ai numerosissimi fan che da anni lo seguono i più grandi classici del suo repertorio.
Il tour europeo farà tappa anche in Italia. Tre i concerti in programma nel nostro Paese: il 27 luglio Sting si esibirà alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma; il 28 luglio salirà per la prima volta sul palco di Visarno Arena – Parco delle Cascine a Firenze; il 29 luglio a Milano alla Assago Summer Arena, nel contesto di Street Music Art, rassegna di musica e molto altro che promette di diventare uno dei principali appuntamenti live dell’estate milanese.

Compositore, cantante, attore, autore e attivista, Sting è nato a Newcastle, Inghilterra, e si è trasferito nel 1977 a Londra, dove ha formato i Police insieme a Stewart Copeland e Andy Summers. La band ha pubblicato cinque album, ha vinto 6 Grammy e 2 Brits e nel 2003 è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame.

Dal 1989, Sting ha pubblicato 14 album da solista e ha ricevuto altri 10 Grammy, 2 Brits, 1 Golden Globe, 1 Emmy, 3 nomination agli Oscar, il Century Awards di Billboard Magazine e il MusiCares Person of the Year nel 2004. Nel 2014, ha ricevuto il Kennedy Center Honors.
Sting, nel corso della sua lunga carriera ha venduto quasi 100 milioni di album (tra quelli  pubblicati con i Police e quelli da solista).

The Last Ship è il titolo del suo ultimo album. È un lavoro ispirato dai suoi ricordi dei cantieri navali di Wallsand, nel Nord Est dell’Inghilterra, dove Sting è nato e cresciuto. Il musical che porta lo stesso nome dell’album, con musiche e testi di Sting, ha fatto il suo debutto a Broadway ad ottobre 2014 ed è stato definito dall’Associated Press come “emozionante con esibizioni potenti, canzoni eccezionali e puro cuore”.

Sting ha anche scritto 2 libri, tra cui la sua autobiografia, Broken Music. Sensibile alle problematiche legate all’ambiente e ai diritti umani, Insieme a sua moglie Trudie Styler, nel 1989 ha fondato la Rainforest Fund, per proteggere le foreste pluviali nel mondo e le popolazioni indigene che ci vivono.

Comments are closed.