Nasce il Forum Culturale Italia Cina

0
Ministro Dario Franceschini - Nasce il Forum Culturale Italia Cina

Ministro Dario Franceschini

A Pechino, il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini e il ministro della cultura della Repubblica Popolare cinese, Luo Shugang, hanno firmato un atto internazionale che sancisce la nascita del Forum Culturale Italia-Cina e che – informano dal Ministero – permetterà di aumentare gli scambi e le collaborazione tra musei, teatri, fondazioni, grandi festival ma anche di favorire scambi di esperienze e tecnologie nella tutela e restauro dei beni culturali e nella promozione delle coproduzioni cinematografiche.
«Il Forum culturale Italia Cina – ha affermato il ministro Franceschini – sarà una piattaforma operativa per  promuovere concrete forme di cooperazione fra i due Paesi. Uno strumento che mancava e che saprà rispondere alle tante attese che il mondo culturale cinese ripone nel nostro paese. Abbiamo gettato le basi per una collaborazione culturale e turistica a tutto campo, il forum servirà a cementare i sentimenti di amicizia e di reciproca ammirazione proseguendo quel rapporto millenario iniziato da Marco Polo e Matteo Ricci».

Ecco nel dettaglio di cosa si occuperà il Forum culturale Italia-Cina:
– reciproca conoscenza della civiltà, della cultura e della storia dei due Paesi;
– scambi e collaborazione tra musei, teatri, fondazioni, grandi festival;
– scambi e collaborazione nei settori cinematografico, musicale, dell’arte classica e contemporanea;
– scambi tra curatori di mostre d’arte;
– scambi e collaborazione nel settore del design e delle industrie della creatività;
– circuitazione delle esposizioni di beni culturali e reperti museali;
– scambio di esperienze e tecnologie nella tutela e restauro dei beni culturali, in particolare: divulgazione e utilizzo di tecnologie valutative dei rischi e della conservazione dei beni culturali;
– cooperazione nel settore della lotta contro il furto, lo scavo illecito, l’importazione e l’esportazione illecite di beni culturali, contrastando il traffico illecito dei beni culturali;
– conoscenza e valorizzazione delle città d’arte, in chiave turistica e di collaborazione culturale;
– cooperazione e scambi tra le istituzioni e le comunità locali dei  Siti Patrimonio UNESCO dei due Paesi;
– collaborazione nel settore del turismo, ivi inclusa la divulgazione di percorsi turistici alternativi;
– realizzazione di ogni altra iniziativa, nell’ambito del Forum, che persegua obiettivi di reciproco interesse in tema di collaborazione culturale.

Comments are closed.