Lo Stato contro Fritz Bauer, un film di Lars Kraume – Recensione

0

Lo Stato contro Fritz Bauer - Una immagine del filmLa storia è basata su fatti realmente accaduti. Nella seconda metà degli anni Cinquanta il procuratore generale Fritz Bauer condusse in Germania un’accanita battaglia giudiziaria per rintracciare quei criminali nazisti che nel corso del secondo conflitto mondiale si erano macchiati dei più atroci misfatti. Un compito irto di ostacoli il suo, osteggiato in ogni maniera dai poteri forti di un Paese che aveva scelto invece di dimenticare il proprio imbarazzante passato e garantire l’impunità a quei criminali, obbedendo a una logica politica scellerata.

Nel film di Lars Kraume, Bauer diviene allora l’uomo giusto, garante di valori morali irrinunciabili, che decide di opporsi al cinismo sistematico del governo Adenauer, anche a costo di arrivare a tradire il suo Paese (passerà alcune informazioni ai servizi segreti israeliani per consentire a questi ultimi di individuare e catturare Eichmann, il famigerato criminale nazista che aveva trovato rifugio sotto falso nome in Argentina).

A muovere Bauer nelle sue scelte è un superiore senso di giustizia. Egli aveva compreso che soltanto attraverso il confronto con il suo terribile passato la Germania avrebbe potuto redimersi del proprio lato oscuro e demoniaco, ferocemente razzista e intollerante (Bauer, ebreo e omosessuale, aveva sperimentato sulla sua pelle gli orrori del regime hitleriano). Dall’altra parte della barricata ci sono la tentazione dell’oblio, la logica esecrabile della ragion di Stato, la negatività di un potere colluso con il Male – un potere che non si farà scrupolo di ricorrere all’inganno, alle minacce, al ricatto più vile per arrestare il lavoro del procuratore. Senza riuscirvi.

Nel rievocare una vicenda come questa, il rischio di scivolare nel moralismo declamatorio era dietro l’angolo, ma il racconto, forte dell’intenzione civile che lo sostiene, sa farsi perdonare qualche ingenuità didascalica. Kraume adotta uno stile sobrio, lineare, classicamente invisibile, attento soprattutto a valorizzare le prove degli attori. L’amalgama del tono recitativo non è tuttavia sempre convincente: se gli ottimi Burghart Klaussner e Ronald Zehrfeld lavorano in sottrazione, la caratterizzazione dei personaggi negativi conserva qualcosa di rigido, di schematico, di manierato.

Nicola Rossello

Scheda film
Titolo: Lo Stato contro Fritz Bauer
Regia: Lars Kraume
Cast: Burghart Klaußner, Ronald Zehrfeld, Lilith Stangenberg, Jörg Schüttauf, Sebastian Blomberg, Laura Tonke, Götz Schubert, Cornelia Gröschel, Robert Atzorn, Michael Schenk, Rüdiger Klink, Matthias Weidenhöfer, Dani Levy
Genere: Drammatico
Durata:  105 minuti
Distribuzione: Cinema
Uscita: 28 aprile 2016

Guarda il trailer del film ” Lo Stato contro Fritz Bauer “

Comments are closed.