Luciano Ligabue, Made in Italy è il nuovo album. A febbraio il tour

0

Luciano LigabueIl nuovo album di inediti “Made in Italy” di Luciano Ligabue, entra direttamente al primo posto delle classifiche dei dischi, cd (Top 100 Album Combined) e vinile (Top 20 Vinili Musicali), più venduti della settimana.

«È una dichiarazione d’amore “frustrato” verso il mio Paese raccontata attraverso la storia di un personaggio (Riko) – afferma Ligabue –. Si tratta di un vero e proprio concept album (il mio primo) ma è comunque composto di canzoni. Canzoni che godono di una vita propria ma che in quel contesto, tutte insieme, raccontano la storia di un antieroe».

Prodotto da Luciano Luisi, con musiche, testi e arrangiamenti di Luciano Ligabue, “Made in Italy” è stato anticipato in radio dai singoli “G come giungla” (in rotazione dal 2 settembre) e “Made in Italy” (in rotazione dall’11 novembre).

Questa la tracklist del ventesimo album, undicesimo di inediti, della carriera di Luciano Ligabue: “La vita facile”; “Mi chiamano tutti Riko”; “È venerdì, non mi rompete i coglioni”; “Vittime e complici”; “Meno male”; “G come giungla”; “Ho fatto in tempo ad avere un futuro”; “L’occhio del ciclone”; “Quasi uscito”; “Dottoressa”; “I miei quindici minuti”; “Apperò”; “Made in Italy”; “Un’altra realtà”.

Insieme a Ligabue, in questo disco hanno suonato Luciano Luisi (tastiere, cori), Max Cottafavi (chitarre), Federico Poggipollini (chitarre elettriche, cori), Davide Pezzin (basso), Michael Urbano (batteria, percussioni), Massimo Greco (tromba e flicorno), Emiliano Vernizzi (sax tenore) e Corrado Terzi (sax baritono).

Ideato e diretto da Paolo De Francesco e scritto da Paolo De Francesco con Era Ora e Ivana Gloria, è online il videoclip ufficiale della title-track “Made in Italy”. Nel video prodotto da MoltiMedia, Ligabue arriva in un luogo che ricorda una stazione ferroviaria. Si sofferma davanti ad un poster che pubblicizza la possibilità di fare un’esperienza di un viaggio in un parco divertimenti chiamato Made In Italy Park. Arriva un treno e Ligabue ci sale. A quel punto il treno si trasforma in un trenino animato e varca l’ingresso del Made In Italy Park. Passa tra le città che Ligabue canta nella canzone rappresentate sotto forma di giostre, attrazioni. Roma è un autoscontro, Napoli un carosello di tazze da caffè rotanti, Bologna un piccolo teatrino… il treno a sua volta, viaggia sui binari di un’improbabile montagna russa. Dal mondo colorato e animato esterno salgono sul treno due sposi e sul treno si fa festa come all’uscita di un vero matrimonio. Dopo un lungo giro durato tutta la notte, Ligabue decide di scendere e vivere in quel mondo. Si lancia dal treno, si trasforma in plastilina, cade nella sua auto e se ne va guidando sorridente.

Ligabue nel 2017 sarà protagonista nei palasport di tutta Italia per presentare i brani contenuti nel nuovo album, oltre ai suoi grandi successi.
Queste le date attualmente confermate del “Made in Italy – Palasport 2017”: 3, 4, 6 e 7 febbraio 2017 al PalaLottomatica di Roma; 14, 15 e 17 febbraio al Pal’Art Hotel di Acireale (CT); 20 e 21 febbraio al Palasport di Reggio Calabria; 23, 24 e 25 febbraio al PalaFlorio di Bari; 27 e 28 febbraio al PalaSele di Eboli; 3 e 4 marzo al PalaMaggiò di Caserta; 6 e 7 marzo al PalaEvangelisti di Perugia; 10 marzo al Modigliani Forum di Livorno; 13 e 14 marzo al Mediolanum Forum (Assago) di Milano; 17 marzo al PalaTrieste di Trieste; 20 marzo all’Adriatic Arena di Pesaro; 22 e 23 marzo al Nelson Mandela Forum di Firenze; 28 e 29 marzo al Pala Alpitour di Torino; 1 e 2 aprile alla Fiera di Brescia; 4 e 5 aprile al Mediolanum Forum (Assago) di Milano; al 7 e 8 aprile all’Unipol Arena di Bologna; 10 aprile al 105 Stadium di Rimini; 19 aprile al Palaonda di Bolzano; 21 e 22 aprile all’Arena Spettacoli Fiera di Padova; 24 aprile al Palaprometeo di Ancona.

Comments are closed.