Papa Francesco – Le più belle pagine del Vangelo

0

Papa Francesco - Le più belle pagine del VangeloNella predicazione del Papa, la meditazione delle pagine evangeliche costituisce uno dei momenti centrali, perché tutto nasce dal Vangelo e al suo messaggio tutto si riconduce, nella dimensione intima della fede e nella testimonianza della vita.

A cominciare dal commento quotidiano delle letture della messa celebrata nella cappella della residenza di Santa Marta e, via via, nelle omelie, nei discorsi, nelle udienze, ben si vede come per il Papa sia un bisogno e un dovere prioritario mettersi personalmente a far assaporare la Parola di Dio, perché essa incontri e dimori nel cuore dei credenti. Nelle sue parole ritroviamo non solo l’originalità, la saporosità e la colloquialità del linguaggio che gli è familiare (le immagini, le metafore, le sottolineature), ma anche la congiunzione di una creatività meditativa che, attraverso un sobrio quanto intenso commento, sa esprimere l’essenziale da cogliere come esortazione spirituale, ammonimento morale, passione di ricerca.

Concentrato sull’attualizzazione e la personalizzazione del Vangelo che deve vivere nell’oggi dell’uomo e penetrare ogni momento della sua esistenza, Papa Francesco punta a far sì che il messaggio da cogliere non venga recepito come una bella «lezione» da ascoltare, ma arrivi a scuotere profondamente le coscienze e a portare ogni volta degli orientamenti concreti per la vita. Nel commento di Francesco ai brani evangelici si avverte la fede umile di chi vive dentro di sé quello che annuncia, e l’afflato del pastore che si pone in dialogo con chi lo ascolta, nella comune ricerca della verità e del bene, attinta alla luce e alla speranza del Vangelo. E in questo si avverte la tenerezza paterna del Papa; la premura materna della Chiesa che si riflette nelle sue parole; la forza dello Spirito – così spesso invocato – che lo illumina e lo guida. C’è in sostanza tutta la dimensione spirituale, ecclesiale e umana della predicazione come discernimento, messaggio e incontro, che si nutre anche della semplicità sapiente di Papa Francesco nell’annunciare e testimoniare il Vangelo come Parola che vive.

Nei testi qui raccolti appare nitidamente questa dimensione, nella quale si può leggere lo stesso tratto distintivo del suo pontificato, ovvero gli orizzonti ecclesiali e pastorali verso i quali desidera che la Chiesa cammini per essere autenticamente se stessa. Che siano alcuni momenti della storia di Gesù evidenziati nella prima parte di questa silloge oppure, nella seconda, alcuni aspetti fondamentali del messaggio evangelico, emerge sempre chiaramente ciò che per Francesco conta di più nell’incontrare Cristo e nel rimanere nel suo amore.

Papa Francesco è nato il 17 dicembre 1936 a Buenos Aires, da una famiglia di origine piemontese. Ha ricevuto l’ordinazione presbiterale nel 1969, quella episcopale nel 1992 da Giovanni Paolo II, che lo ha poi nominato arcivescovo di Buenos Aires nel 1998. Dal 2005 al 2011 ha guidato la Conferenza episcopale argentina. Il 13 marzo 2013 è stato eletto al soglio di Pietro con il nome di Francesco, primo pontefice proveniente dall’ordine della Compagnia di Gesù e dall’America Latina. Ha pubblicato: Il cielo e la terra (2013), dialogo con il rabbino Abraham Skorka, Non fatevi rubare la speranza (2013), Non abbiate paura di sognare cose grandi (2013), l’edizione digitale Evangelii Gaudium (2013), La gioia di ogni giorno (2014), Sono con voi fino alla fine del mondo (2014), Il mio breviario (2014), La forza dell’amore (2015), Cari genitori, cari bambini (2015).

Scheda libro

Autore: Papa Francesco
Titolo: Le più belle pagine del Vangelo
Editore: Mondadori
Collana: Saggi
Prezzo: € 17,00
Pagine: 208
In libreria: 28 febbraio 2017

 

Comments are closed.