Padre Guido Costantini, Ancona lo ricorda con una mostra fotografica

0

Santa Maria della Piazza - Mostra Padre Guido, dalla parte dei poveriLa città di Ancona ricorda Padre Guido Costantini, a 50 anni dalla sua morte, con la mostra fotografica e documentaria “ Padre Guido, dalla parte dei poveri“.

L’esposizione, allestita nella splendida chiesa di Santa Maria della Piazza ad Ancona, resterà aperta al pubblico dal 5 al 25 aprile 2017.

In mostra oltre cento fotografie, grandi 1 metro x 2, raccontano la storia del sacerdote francescano e la storia del capoluogo marchigiano, dove tuttora è amatissimo, in particolare negli antichi quartieri di Capodimonte, Guasco, Corso Mazzini, Archi e Porto.
Sono esposti, inoltre, una serie di oggetti personali, tra i quali la cartella di Padre Guido, la sua macchina da scrivere (fu giornalista ardito ed efficace ed anche editore), e alcuni documenti inediti.

Al visitatore viene, così, offerta l’opportunità di conoscere meglio questa importante figura di sacerdote cogliendo gli aspetti salienti della sua vita: dalla nascita a Controguerra, nella vallata del Tronto, alla vita sacerdotale (fu maestro e formatore), dal periodo romano, ai viaggi in Terrasanta per cui fu Commissario regionale (imperdibile il grande pannello che lo ritrae nel bosco del Getsemani), fino all’arrivo nella parrocchia di S. Giovanni Battista Capodimonte, dove seppe dare una risposta concreta alle innumerevoli esigenze di povertà e di sofferenza. Creò, infatti, il Laboratorio di Santa Elisabetta per vestiari usati, un ospizio per l’infanzia bisognosa e la Mensa del Povero, che offre ancora oggi un pranzo ai più poveri.

È esposta anche la campana il cui suono dall’Oasi di Posatora, dove erano la scuola e l’asilo, si diffondeva nelle campagne intorno per invitare alla preghiera chi lavorava nei campi.

La mostra, promossa dalle Missionarie Francescane della CaritàOpera Padre Guido, è ideata e curata da Gabriella Papini in collaborazione con Suor Anna e Suor Settimia.

Comments are closed.