Festival di Spoleto, a Riccardo Muti il concerto finale

0
Giorgio Ferrara - Direttore del Festival di Spoleto © Fondazione Festival dei Due Mondi Onlus

Giorgio Ferrara – Direttore del Festival di Spoleto © Fondazione Festival dei Due Mondi Onlus

È in programma dal 30 giugno al 16 luglio 2017 la 60^ edizione del Festival di Spoleto.
17 giorni di grande spettacolo, con 90 titoli e 174 aperture di sipario: opera, musica, danza, teatro, numerosi eventi speciali e mostre d’arte.

Considerato uno storico luogo di incontro tra culture diverse, il Festival offre una vetrina d’eccellenza ai grandi artisti e a quelli emergenti ed è promotore di nuove creazioni.

Tra i tanti ospiti di fama internazionale, da segnalare la presenza per la prima volta al Festival di Spoleto del Maestro Riccardo Muti. A lui, infatti, è stata affidata la direzione del Concerto Finale del Festival. Sul palco di Piazza Duomo il Direttore sarà con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini da lui stesso fondata nel 2004. L’Orchestra è formata da giovani musicisti, tutti sotto i trent’anni e provenienti da ogni regione italiana, selezionati da una commissione internazionale presieduta dallo stesso Muti.

Il Festival di Spoleto, sotto la guida di Giorgio Ferrara, è cresciuto di anno in anno, contando 80.000 presenze nel 2016. Ciò ha contribuito a rafforzare l’attenzione delle istituzioni, degli artisti, degli operatori, delle aziende, dei media nei confronti della manifestazione che si è affermata quale evento di risonanza mondiale e appuntamento da non perdere.

Il Festival di Spoleto ha il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, delle Istituzioni del territorio – Regione Umbria, Città di Spoleto – della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, della Fondazione Carla Fendi, degli Istituti bancari, delle realtà aziendali, e molti altri.
La Rai rinnova l’accordo di mediapartnership, riservando alla manifestazione una specifica programmazione su Rai Cultura, RaiNews24, RaiRadio 3, oltre che sul portale www.rainews.it, con collegamenti quotidiani in diretta, interviste e servizi, e con la realizzazione di uno spot che verrà trasmesso sui principali canali TV.
Anche il quotidiano La Repubblica sarà quest’anno, nuovamente, media partner, per supportare e dare spazio al filone culturale espresso dal Festival.

Continuano le collaborazioni del Festival con prestigiose istituzioni artistiche: la Fondazione Teatro Coccia di Novara, il Festival di Ravenna, il Teatro Metastasio di Prato, il Festival Internacional de Musica de Cartagena, Vakhtangov State Academic Theatre of Russia, Napoli Teatro Festival. Inoltre quest’anno sarà firmato un protocollo d’intesa con il Bureau for External Cultural Relations Ministry of Culture, People’s Republic of China per scambi e coproduzioni.

Il programma della manifestazione è presente sul sito www.festivaldispoleto.com

 

Comments are closed.