Lorenzo Quinn a Venezia con la sua opera monumentale Support

0

Lorenzo Quinn, foto dell’artistaSarà  inaugurata a Venezia, venerdì 12 maggio 2017 alle ore 18.30, la nuova scultura monumentale di Lorenzo Quinn dal titolo Support.

L’opera, un’installazione tra gli 8 e i 9 metri di altezza che emerge dall’acqua in Canal Grande nell’area di Rialto, tra la Ca’ D’Oro e Campo Santa Sofia, rappresenta due mani che sostengono simbolicamente il Palazzo Ca’ Sagredo.

La scultura segna l’evoluzione artistica di Lorenzo Quinn e la sua sperimentazione con nuovi materiali e nuove prospettive orientate a trasmettere la sua passione per i valori eterni e le emozioni autentiche. Esempio di un’arte armonica ed equilibrata, è stata concepita per rappresentare le più recenti riflessioni dell’artista sulle problematiche ambientali e sulle variazioni del clima che oggi la nostra società si trova ad affrontare.

Meditando sull’ambivalenza della natura umana, con le sue potenzialità di creazione e distruzione, e sulla capacità dell’uomo di influenzare con il suo operato il corso degli eventi e l’ambiente, Lorenzo Quinn ci parla dell’opportunità concreta di raggiungere un maggior equilibrio con il nostro Pianeta, in termini sia economici sia ambientali sia sociali.

Le mani, strumenti che possono tanto distruggere il mondo quanto salvarlo, trasmettono un istintivo sentimento di nobiltà e grandezza in grado anche di generare inquietudine, poiché il gesto generoso di sostenere l’edificio ne evidenzia la fragilità.

L’installazione sarà visibile al pubblico dal 13 maggio al 26 novembre 2017.
Per tutto il periodo dell’esposizione di Support, all’interno dell’Hotel Ca’ Sagredo saranno in mostra alcune versioni di altre opere di Lorenzo Quinn, fra cui Leap of Faith [Atto di Fede], esposto all’Hermitage Museum di San Pietroburgo nel 2011, The Four Loves [I quattro Amori] e Love [Amore], collocate in Berkeley Square e Millbank a Londra nel 2017.

Il progetto artistico è patrocinato dal Comune di Venezia ed è promosso da Halcyon Gallery con il sostegno di Ca’ Sagredo Hotel.

Comments are closed.