A Torino iniziative culturali per la festa della donna

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

In occasione della festa della donna, la Fondazione Torino Musei propone, sabato 8 e domenica 9 marzo 2008, una serie di iniziative che saranno realizzate al Borgo Medievale, alla GAM e a Palazzo Madama.

Borgo Medievale – Parco del Valentino – Torino
Sabato 8 marzo 2008 – Ingresso gratuito
Ore 11,00 A COLPI DI RIMA…Donne con la penna

Verranno proposte alcune tra le liriche più intense composte da trovatrici provenzali e da musiciste e poetesse del Quattrocento. L’evento troverà luogo nella suggestiva cornice della Sala baronale della Rocca, dalle cui pareti le eroine descritte dal marchese Tommaso di Saluzzo e raffigurate in origine all’interno del Castello della Manta osserveranno con curiosità le loro eredi del XXI secolo.
La lettura dei brani sarà a cura del Teatro Stabile di Torino e sarà accompagnata da musiche eseguite da Paola Dusio (flauto traverso).

Per approfondimenti, informazioni, prenotazioni, programma, visitare il sito internet del Borgo Medievale

GAM – Via Magenta, 31 – Torino
Sabato 8 e domenica 9 marzo 2008
– Ingresso gratuito
Bellezze femminili scolpite e modellate nelle Collezioni

Il Servizio Educativo invita a trascorrere un week end diverso alla GAM partecipando ad una delle quattro proposte legate al confronto di rappresentazioni plastiche femminili nell’arte tra ‘800 e ‘900.
Sabato 8 e domenica 9 sono previsti: un workshop per non vedenti con accompagnatori, un laboratorio con ascolti musicali per bambini e adulti e due visite guidate per tutti nelle Collezioni.

Sabato 8 marzo alle 14,30 Bellezze femminili scolpite e modellate
Si tratta di un’inedita attività che consolida la collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Torino (avviata nel 2005 e che ha già prodotto tre progetti inseriti nell’offerta educativa GAM) rivolta sia a persone non vedenti sia ai loro accompagnatori. Il progetto prevede due fasi, una percettiva ed un’altra di laboratorio espressivo, concentrate nello stesso pomeriggio per rendere i partecipanti protagonisti della trasformazione plastica e dell’energia scaturita dalla scoperta tattile di una selezione di opere dell’Ottocento e del Novecento.
La proposta vuole concorrere al raggiungimento dell’obiettivo di favorire per tutti l’accesso e l’utilizzo del museo per fruizioni diverse del patrimonio compresa l’elaborazione concettuale e creativa di persone adulte diversamente abili.

Sabato 8 marzo ore 16,30Ottocento bellezza scolpita, Novecento bellezza modellata
Visita a tema gratuita per tutto il pubblico nelle collezioni GAM, per illustrare una selezione di opere plastiche di tema femminile: Saffo di Antonio Canova, Eva e Madonna Laura di Odoardo Fantachiotti, Schiava e Petroliera di Giacomo Ginotti, Cuor sulle spine di Davide Calandra, Aetas Aurea di Medardo Rosso, Ada di Felice Casorati, La Primavera di Mario Sturani, Donnina di Fausto Melotti, Nudo al sole di Sandro Cherchi e Donna al sole di Leoncillo.

Domenica 9 marzo ore 15,00Un musicista, una cantante e altri personaggi femminili
Attività didattica gratuita per bambini su prenotazione con percorso, laboratorio e ascolti musicali, anche per gli adulti, ispirati dall’opera Omaggio a Billie Holiday di Pino Pascali.

Domenica 9 marzo ore 15,30Ottocento bellezza scolpita, Novecento bellezza modellata
Visita guidata per adulti accompagnatori dei bambini.

Per approfondimenti, informazioni, prenotazioni, programma, visitare il sito internet della GAM

Palazzo Madama – Piazza Castello – Torino
Sabato 8 marzo 2008
ingresso gratuito per tutti
Ore 11,00
Ritratti al femminile

I Servizi Educativi di Palazzo Madama propongono un percorso di lettura di alcune opere del Museo realizzate da pittrici del Settecento e dell’Ottocento.
Il percorso si apre con la grande ritrattista veneziana Rosalba Carriera (1675-1757), richiesta dalle maggiori corti europee e presente nelle collezioni con il ritratto di Clemente Augusto di Baviera.
Negli stessi anni del trionfo della Carriera, presso la corte sabauda domina incontrastata la torinese Maria Giovanna Battista Clementi, più nota come la Clementina e ritrattista ufficiale della dinastia dei Savoia.
Il tema del ritratto si unisce felicemente a quello delle miniature, un genere all’epoca considerato “minore” cui si dedicarono numerose donne e la stessa Rosalba Carriera.
Le miniature delle pittrici francesi e inglesi della collezione Bruni Tedeschi permettono di confrontare il loro stile con quello dei colleghi e di conoscere le motivazioni che determinarono il successo dei piccoli dipinti e in generale dell’arte “in piccolo”.

Per approfondimenti, informazioni, prenotazioni, programma, visitare il sito internet di Palazzo Madama

Share.

Comments are closed.