HomeFotografiaParole istantanee

Parole istantanee

Amy StuartParole istantanee è il titolo della mostra fotografica che sarà inaugurata il 24 maggio 2008 alle ore 18,30 nella sala Anita Garibaldi di Nervi (GE).
L’esposizione è realizzata come evento collaterale alla quattordicesima edizione del Festival Internazionale di Poesia di Genova, organizzato dal Circolo Viaggiatori nel Tempo.

- Advertisement -

Ferdinanda PivanoLa mostra raccoglie una trentina di scatti realizzati nel corso delle ultime edizioni del Festival da Marco Dragonetti, Massimiliano Valle e Fabrizio Cavallaro. Una rassegna di ritratti tra cui spiccano i big internazionali della cultura approdati all’evento genovese: Ferdinanda Pivano, Ondaatje, Evtushenko, Schwarz, Grand Corps Malade, Albertazzi, Frankie Hi Nrg, Amii Stewart, Strand, Gioia, John Giorno, Sinclair e molti altri.

I tre autori hanno realizzato diverse mostre fotografiche, personali e collettive.
Marco Dragonetti, nel 1998, ha esposto presso il Centro Civico Buranello un eccezionale reportage sull’Africa; mentre nel 2004 a Palazzo Ducale, con Massimiliano Valle, ha presentato la mostra sull’Islam “Oltre il Giardino Proibito”. Dal 2005 al 2007 Dragonetti, Valle e Cavallaro hanno partecipato a “Mosaico Europa” nelle varie sedi internazionali (Francia, Portogallo, Spagna, Germania, Austria).
I tre autori sono componenti del circolo fotografico “36° Fotogramma”, associazione che da 35 anni è punto di riferimento, spazio di confronto e di formazione per quanti in Liguria praticano la fotografia amatoriale.

John GiornoDice Claudio Pozzani, direttore artistico del Festival Internazionale di Poesia, a proposito della mostra: “La dimensione orale e gestuale della poesia viene qui restituita amplificata dalla cura dei dettagli in movimento: mani che sottolineano l’andamento dei versi, che tengono l’archetto di un violoncello o che reggono il libro ormai consumato da tanti reading intorno al mondo. A volte siamo di fronte a immagini del poeta nella sua interezza, nella sua solitudine sul palco o nel suo intimo colloquio con i sensi degli spettatori. Sia nei frammenti che nella figura intera, Dragonetti, Valle e Cavallaro riescono a comunicare la straordinarietà dell’attimo che resterà impresso per sempre ma non tornerà più”.

- Advertisement -

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 22 giugno 2008.

- Advertisement -
- Advertisment -

MUSICA

TELEVISIONE