Premio Internazionale “Poesia in bottiglia”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Premio Internazionale Poesia in bottigliaA Tonino Guerra, poeta, scrittore e sceneggiatore di grande fama, verrà conferito oggi, martedì 17 giugno 2008, il primo Premio Internazionale Poesia in bottiglia, istituito dal Circolo Viaggiatori nel Tempo in collaborazione con l’Associazione Produttori Bottega del Grignolino d’Asti.
Andrea Cerrato, Presidente dei produttori di vino astigiano, consegnerà all’autore 48 bottiglie di Grignolino d’Asti e una targa, su cui è stata impressa un’originale immagine (“Parole versate”) realizzata dall’artista Elena Chiesa.

Tonino Guerra sarà invitato a leggere alcuni dei suoi più noti testi letterari e, in un secondo momento, a scrivere una poesia sul vino. La cerimonia di consegna del riconoscimento si svolgerà nel salone del Minor Consiglio di Palazzo Ducale di Genova, con la presenza di Sergio Cofferati, sindaco di Bologna, e di Giovanna Rotondi Terminiello, ex sovrintendente alle Belle Arti e ai Beni Storico Artistici. E’ previsto un intervento musicale a chiusura della manifestazione.

Mi fa piacere ricevere questo premio – ha detto Tonino Guerra nell’apprendere l’assegnazione del premio – perché ho un debole per il vino. Solo mi dispiacerebbe restare chiuso in una bottiglia perché ne vorrei uscire spumeggiante come questo nettare prelibato. Così ringrazio vivamente i genovesi che mi hanno assegnato questo riconoscimento”.

Poeta, ma anche sceneggiatore – ha lavorato a lungo con Fellini -, architetto e artista a tutto tondo, a questo straordinario personaggio la galleria genovese “Galleria San Lorenzo al Ducale” nell’ottobre 2006 aveva dedicato una personale di pittura.

In concomitanza con la cerimonia di premiazione, presso la Galleria UnimediaModem, viene inaugurata la mostra di Elena Chiesa, artista che negli ultimi cinque anni ha realizzato l’immagine portante del Festival Internazionale di Poesia.

C’è un legame tra vino e poesia – spiega il direttore artistico del Festival Internazionale di Poesia, Claudio Pozzaniun legame fatto di esperienza e creatività, misura e tecnica. Con il premio a Tonino non abbiamo solo voluto conferire un riconoscimento al poeta come autore di versi ma, soprattutto, all’essere umano e al suo approccio creativo e poetico alla vita e all’arte. Anche per questo, non è stato scelto un vino qualsiasi, ma un vino speciale: il Grignolino d’Asti”.

“Il vino, in fondo, è poesia in bottiglia”, così sosteneva lo scrittore Robert Louis Stevenson, un affermazione fatta propria anche dagli ideatori del premio che chiederanno agli autori selezionati di scrivere un testo sul proprio rapporto col vino, con lo scopo di produrre un’antologia veramente speciale. Per ogni annata, infatti, sarà pubblicata la poesia dell’autore vincitore sull’etichetta di una serie limitata di bottiglie dell’Associazione Produttori Bottega del Grignolino d’Asti. Tanto da costituire, anno dopo anno, una raccolta di poesie esclusiva e inedita: una poesia in bottiglia sia da bere che da leggere.

L’ideazione e la direzione del Premio internazionale “Poesia in bottiglia” è di Claudio Pozzani, in collaborazione con Paolo Podestà, Patrizia Baldizzone, Circolo Viaggiatori nel tempo, l’Associazione Produttori Bottega del Grignolino d’Asti.

Share.

Comments are closed.