Isola del Garda nel circuito dei Grandi Giardini Italiani

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Isola del GardaEntra a far parte del circuito Grandi Giardini Italiani Isola del Garda, luogo incantevole in provincia di Brescia, cinto dalle trasparenti braccia del lago. I proprietari hanno, infatti, aderito recentemente al circuito culturale che unisce i giardini più belli e importanti tra quelli visitabili in tutta Italia.

Nella parte meridionale della piccola isola si erge l’elegante e suggestivo palazzo realizzato ai primi del ‘900 in stile neogotico-veneziano, con le sue terrazze e i giardini all’italiana che digradano fino al lago.
Tutt’intorno la vegetazione è rigogliosa e intatta: piante locali ed esotiche; essenze rare e fiori unici; una selva armonica di pini e cipressi, di acacie e limoni, di magnolie e agavi.

L’isola è ricca di storia. Essa accolse popoli antichi, dai Romani ai Longobardi, e fu in seguito anche la dimora di S. Francesco, S. Antonio da Padova, S. Bernardino da Siena e probabilmente di Dante Alighieri.
Isola del GardaNel 1803 l’isola divenne proprietà dello Stato e poi fu venduta ai nobili Conter (di Salò). Nel 1817 la proprietà passò ai fratelli Benedetti (di Portese), a Giovanni Fiorentini (commerciante di Milano) e alla famiglia Lechi (di Brescia). Nel 1860 la zona venne espropriata e adibita ad avamposto militare di confine. All’inizio del 1870 la famiglia Scotti s’aggiudicò all’asta il luogo e poi lo cedette al Duca De Ferrari (di Genova). A lui si deve la realizzazione del monumentale palazzo tutt’ora esistente. I lavori, diretti dall’architetto Rovelli (di Genova) terminarono nel 1903. Ne risultò un edificio imponente, estremamente complesso, che evoca il Palazzo Ducale di Venezia.
Alla morte di Maria Annenkov (moglie del Duca De Ferrari) la figlia Anna Maria ereditò il complesso. Fu lei ad arricchire il giardino con fiori ed essenze esotiche. Anna Maria sposò il Principe Scipione Borghese e la loro figlia Livia ebbe estrema cura di quel paradiso per oltre cinquant’anni. Fu moglie del Conte Alessandro Cavazza dal quale ebbe tre figli: Novello, Paolo Emilio e Camillo. L’isola rimase a Camillo. Gli attuali proprietari sono la moglie, Charlotte Chetwynd Talbot e i figli: Sigmar, Livia, Eric, Ilona, Alberta, Christian e Lars Patrick Cavazza.

Isola del Garda, ultima isola privata della Lombardia, si apre, dunque, al pubblico per essere ammirata nel suo splendore, quale autentica testimonianza del ricco patrimonio artistico-culturale del nostro Paese.

Articoli correlati
I Grandi Giardini Italiani

 

Logo Grandi Giardini Italiani

 

 

 GRANDI GIARDINI ITALIANI

     www.grandigiardini.it

Share.

Comments are closed.