Savona ‘900. Un secolo di pittura scultura ceramica

Rimane aperta al pubblico a Savona dal 20 Dicembre 2008 al 15 febbraio 2009 la mostra Savona ‘900. Un secolo di pittura scultura ceramica, allestita nelle suggestive sale del Palazzo del Commissario presso la Fortezza Monumentale del Priamar.

Ideata come documentazione del panorama artistico nel comprensorio savonese del ventesimo secolo, l’esposizione, organizzata dalla Fondazione De Ferrari di Genova e dal Comune e dall’Assessorato alla Cultura di Savona, mira a presentare al pubblico tutti i movimenti e le avanguardie che lo hanno rappresentato, dalla figurazione novecentista al Secondo Futurismo, dal Nucleare allo Spazialismo, dall’Informale alle suggestioni poveriste e al Concettualismo degli anni Sessanta e Settanta, per concludere, trapassando le esperienze degli anni Ottanta e Novanta, con gli ultimi sviluppi dell’arte savonese.

Il percorso espositivo, tra quadri, sculture e ceramica, non segue un criterio puramente cronologico nella presentazione delle opere, piuttosto si sofferma sulle esperienze espressive del nostro secolo.

Le oltre cento opere, selezionate dai curatori Germano Beringheli e Riccardo Zelatore, vanno da Martini a Tullio d’Albisola, da Farfa a Fontana, da Fabbri a Rossello, da Scanavino a Mondino e Nangeroni, da Sabatelli a Bruzzone e Antibo, sino alle esperienze degli anni Novanta e dei giorni nostri.

I curatori presentano il Novecento savonese suddiviso in otto sezioni che mettono a confronto alcuni artisti della prima e della seconda metà del secolo, tutti riconducibili a ricerche espressive affini. Le diverse sezioni si presentano come percorsi a tema, tagli interpretativi che raccolgono le suggestioni dell’arte e indicano incontri possibili con gli eventi del secolo.

Dalle singole personalità alle tendenze di poetica e linguaggio, la mostra Savona ‘900 offre al visitatore un’occasione particolare per cogliere l’originalità e la qualità del contributo della comunità artistica savonese alla grande avventura dell’arte occidentale nel secolo che si è appena concluso.

Accompagna la mostra un catalogo pubblicato da De Ferrari Editore.