Caravaggio alle Scuderie del Quirinale

È aperta al pubblico a Roma, alle Scuderie del Quirinale, dal 20 febbraio al 13 giugno 2010 la mostra dedicata al Caravaggio. L’esposizione, ideata da Claudio Strinati e a cura di di Rossella Vodret e Francesco Buranelli,  è realizzata per celebrare i quattocennto anni dalla morte del grande genio della pittura.
L’intera carriera artistica di Caravaggio è rappresentata lungo i due piani espositivi delle Scuderie in un percorso che non è strettamente cronologico, ma teso ad esaltare il confronto tra tematiche e soggetti uguali.

Così accanto a Ragazzo con il canestro di frutta, una delle più importanti opere giovanili, si vede il Bacco degli Uffizi, due opere che mai sono state messe prima a confronto diretto, senza contare l’eccezionale presenza della Canestra di frutta della Pinacoteca Ambrosiana, mai uscita prima dalla sua sede.

Questo confronto diretto tra soggetti caravaggeschi vuole essere il fil rouge della mostra. Accanto a opere conosciutissime e ben visibili – come le due versioni della Cena in Emmaus rispettivamente dalla National Gallery di Londra e dalla Pinacoteca di Brera o ancora i Musici dal Metropolitan Museum di New York con il Suonatore di liuto dall’Ermitage e l’Amore vincitore dalla Gemaldegalerie di Berlino o le tre versioni del San Giovanni Battista rispettivamente dai Musei Capitolini e dalla Galleria Corsini di Roma, e dal Nelson-Atkins Museum di Kansas City – altri eccezionali capolavori come la Deposizione dai Musei Vaticani, l’Annunciazione dal Museo di Nancy, restaurata per l’occasione in un progetto congiunto Italia-Francia o anche l’Incoronazione di Spine dal Kunsthistorisches Museum di Vienna.

La mostra, accompagnata da un catalogo edito da Skira, è posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica ed è organizzata dall’Azienda Speciale Palaexpo in coproduzione con MondoMostre, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Soprintendenza Speciale per il Polo Museale di Roma.