Siena, Grafica Maya e Nahua. Coscienza collettiva

A Siena, nel chiostro del Palazzo di San Galgano, sede della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Ateneo senese, martedì 27 aprile 2010, alle ore 18.30, sarà inaugurata la mostra collettiva Grafica Maya e Nahua. Coscienza collettiva.
Si tratta della terza mostra del nuovo ciclo della rassegna SANGALGANOSQUARE, curata dal Prof. Massimo Bignardi e organizzata dalla Cattedra di Storia dell’Arte Contemporanea del corso di Laurea specialistica in Storia dell’Arte e patrocinata dal Comune di Siena, nell’ambito del programma promosso dall’Assessorato alla Cultura.

Quest’esposizione, scrive Elisa Pacini, propone, per la prima volta al pubblico italiano, una serie di opere grafiche originali realizzate dagli artisti chiapanechi del gruppo Grafica Maya e del Maestro Nahua Nicolás de Jesús.
La mostra, costituita da una selezione di 20 incisioni, vuole illustrare lo stato attuale dell’arte grafica in Messico e principalmente quella che nasce e si sviluppa nell’ambito indigeno e popolare, che oggi rappresenta l’espressione più genuina del processo di resistenza culturale e sociale messa in atto da queste popolazioni sempre più emarginate e penalizzate dalle dinamiche economiche e sociali della modernità.

L’esposizione sarà accompagnata dalla proiezione di un video che raccoglie l’intervista-documentario ad Antún Kojtom, realizzato da D.A. Moreno Garza della Jex Production (Monterrey, Mexico) per il “Turrismo”, sul progetto di recupero della cultura Maya a partire dalla memoria collettiva Tzeltal.

La mostra resterà aperta fino all’8 maggio 2010.