Un Italiano in Persia. Luigi Montabone e la fotografia dell’Ottocento

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Nelle Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia dal 4 al 30 settembre 2010 è allestita la mostra “Un Italiano in Persia. Luigi Montabone e la fotografia dell’Ottocento”. L’esposizione, a cura di Alberto Prandi e Mirella Canzian, ospita una selezione di 33 tavole tratte dall’album marciano di fotografie di Luigi Montabone – fotografo al seguito della prima missione ufficiale del Regno d’Italia in Iran, intitolato Ricordo del viaggio in Persia della missione italiana 1862.
L’album, ed in particolare l’esemplare marciano, è opera estremamente significativa, sia per la rara testimonianza visiva che offre, sia per il ruolo che ha avuto nello sviluppo degli studi storiografici relativi alla fotografia d’epoca Qajar.

La missione italiana in Persia fu progettata sin dal 1860 da Camillo Benso di Cavour, ma solamente nell’aprile del 1862, con la partenza del folto gruppo di componenti, poté prendere l’avvio. Marcello Cerruti, genovese, già ministro in Costantinopoli, guidava l’ambasciata straordinaria, ricca di ben 19 membri che erano distinti in quattro sezioni, diplomatica, militare, commerciale e scientifica. La missione così composta mirava a rappresentare il prestigio politico e culturale della nuova Italia e a compiere una ricognizione generale del paese visitato.

Share.

Comments are closed.