La Memoria delle cose

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Nicola Vinci, Napoleone, 2010, Stampa True Giclée su carta Hahnemühle Photoraph Ultra Smooth, montata su dibond, 55 x 70 cm, Edizione di 2, Courtesy of Artistocratic

Lo showroom Frassinagodiciotto di Bologna dal 26 gennaio al 4 febbraio 2012 ospita la mostra “La Memoria delle cose”, che,  attraverso le opere di Mario Giacomelli, Roberto Toja, Alessandro Vicario e Nicola Vinci, racconta gli spazi, le pareti, le cose come testimoni del tempo e custodi delle atmosfere e della vita degli uomini.

Le opere fotografiche di Giacomelli esposte sono in gran parte inediti provenienti dall’Archivio Mario Giacomelli-Sassoferrato.
Nicola Vinci ‘scrive’ un racconto minimalista e metaforico in cui ambienti abbandonati, fatiscenti e silenziosi diventano simboli surreali di personaggi storici.
Le opere di Alessandro Vicario trasportano lo spettatore all’interno delle stanze di uno storico palazzo del ‘500, in un immaginario viaggio nel tempo.
Infine Roberto Toja, con il progetto Lasciti, compie un’indagine suggestiva sui ritratti fotografici ritrovati all’interno di luoghi dimenticati, perfetti testimoni del tempo e della vita di chi li ha abitati.

La mostra, a cura di Manuela Valentini, è promossa e organizzata da Artistocratic, la galleria on line di fotografia d’autore, ed è realizzata in collaborazione con Alinari 24 Ore e Galleria Emmeotto.

Share.

Comments are closed.