Home Libri Arnaud Rykner - Il vagone

Arnaud Rykner – Il vagone

Arnaud Rykner - Il vagoneLa peggiore atrocità commessa dai nazisti sugli ebrei forse non sta nemmeno nei campi di sterminio e nei forni crematori… Il vagone è quello in cui si ritrova il narratore, un giovane di vent’anni. È uno dei ventidue vagoni che compongono l’ultimo treno diretto dalla Francia a Dachau il 2 luglio del 1944. Un treno di deportati, un treno che è puro orrore, un incubo divenuto realtà: un centinaio di persone ammassate come bestiame, una calura insopportabile, senza aria, e poi la fame, la sete, la morte che si può toccare. La morte e il suo odore… È un viaggio che dura tre giorni, tre giorni in cui queste persone sperimentano l’inferno, dentro e fuori di loro. Tre giorni che il narratore descrive ora per ora. Tre giorni di lotta contro se stesso e contro gli altri: la paura, il panico, lo schifo, e poi la rabbia e l’odio per il vicino. Ma anche la speranza, a volte, quando il treno si ferma. E la solidarietà. La disumanizzazione degli ebrei compiuta dai nazisti comincia qui, su questi treni, dove l’umanità ha toccato il fondo più basso dell’abiezione.

- Advertisement -

Arnaud Rykner scrittore, saggista (è un noto specialista del “nouveau roman”), drammaturgo e regista, insegna letteratura francese all’Università di Tolosa. Ha al suo attivo sei romanzi, tutti pubblicati da Actes Sud. Il vagone è il primo a essere pubblicato in Italia.

Scheda libro

Autore:
Arnaud Rykner
Titolo: Il vagone
Editore: Mondadori
Collana: Libellule Straniere
Prezzo: € 10,00
Pagine: 160
Anno: 2012

- Advertisement -

MUSICA

TELEVISIONE