Attila di Verdi all’Opera di Roma, dirige Riccardo Muti

Attila, dramma lirico di Giuseppe Verdi

Sulla scena del Teatro dell’Opera di Roma torna Verdi con Attila, dramma lirico in un prologo e tre atti su libretto di Temistocle Solera. Sul podio dell’Orchestra dell’Opera di Roma il Maestro Riccardo Muti, al quale si deve la rinascita dell’interesse internazionale per quest’opera verdiana.
La prima è in programma venerdì 25 maggio 2012, alle ore 20.30.

La tormentata discesa di Attila in Italia, che culmina in un sogno premonitore e quindi nella sua morte, avrà un nuovo allestimento del Teatro dell’Opera firmato da Pier Luigi Pizzi per la regia, le scene e i costumi. Le luci sono di Vincenzo Raponi, i movimenti coreografici di Roberto Maria Pizzuto.
Tra gli interpreti Tatiana Serjan nel ruolo di Odabella, Ildar Abdrazakov nel ruolo di Attila e Nicola Alaimo in quello di Ezio; Foresto è Jean-François Borras, Uldino è Antonello Ceron, Leone è Luca Dall’Amico. Maestro del Coro del Teatro dell’Opera, Roberto Gabbiani.

L’Attila, andato in scena per la prima volta al Teatro La Fenice di Venezia nel 1846, è considerato un archetipo del “melodramma risorgimentale”: dietro il vessillo della riscossa romana contro gli unni invasori, le note impetuose di Verdi infiammarono gli animi del pubblico di allora con un’opera carica di forza e di passione politiche.

Attila, dopo la prima del 25 maggio, sarà replicato domenica 27 (17.00), martedì 29 (20.30), giovedì 31 (20.30), domenica 3 giugno (17.00), martedì 5 (20.30 fuori abbonamento).