Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria 2014

Si svolge a Roma il 15 maggio 2014, alle ore 17,30, presso Palazzo Barberini, la Cerimonia per il conferimento del Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria.

Il Premio, che nasce dalla collaborazione tra l’Italia e la  Repubblica Federale di Germania, con l’intento di ampliare lo scambio culturale e intellettuale tra i due Paesi, è stato istituito nel 2008 e giunge quest’anno alla settima edizione. Viene assegnato ogni anno, alternativamente a Roma o a Berlino, a un’importante traduzione dalla lingua tedesca alla lingua italiana  e viceversa.

Il Ministero dei Beni e delle Attività e del Turismo, il Ministero Federale degli Affari Esteri e l’incaricato del Governo della Repubblica Federale di Germania per la Cultura e i Mass Media, in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura e con il Goethe-Institut di Roma, assegneranno quest’anno il Premio per la miglior traduzione in italiano di un’opera letteraria tedesca a Roberta Gado per il romanzo “Caccia alla marmotta” (“Murmeljagd”) di Ulrich Becher (Baldini & Castoldi Editore); il Premio esordienti verrà assegnato ad Antonella Salzano per la traduzione di “Io non sono un berlinese. Una guida per turisti pigri” (“Ich bin kein Berliner. Eine Reiseführer für faule Touristen”) di Wladimir Kaminer.