Tarquinia, al via “Mediterranea”, conferenze tra arte, archeologia, architettura e ambiente

Nell’ambito di “Tarquinia a porte aperte”, parte l’evento “Mediterranea”, laboratorio di cultura tra arte, archeologia, architettura e ambiente. Il ciclo di incontri, che inizieranno il 6 ottobre per concludersi il 27 ottobre 2014, avranno luogo ogni lunedì, alle ore 17.00, all’ex Sala Capitolare degli Agostiniani di San Marco (Barriera San Giusto) e sono organizzati dall’Assessorato alla Cultura con la collaborazione dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco.

Docenti ed Archeologi delle Università di Milano, Roma, Torino, Perugia si alterneranno in una serie di conferenze che spazieranno su temi legati agli scavi archeologici in corso sul territorio di Tarquinia. Questo il programma: il 6 ottobre Storie di Etruschi, Artisti e Archeologia a Tarquinia, con Matilde Marzullo (Università degli Studi di Milano) e Andrea Garzulino (Politecnico di Milano); il 13 ottobre Gravisca. Afrodite la magia del fuoco, con Lucio Fiorini (Università degli Studi di Perugia); il 20 ottobre I luoghi di culto rupestre nella Tuscia medievale. Santa Restituta di Tarquinia, con Beatrice Casocavallo (Università Roma Sapienza); il 27 ottobre Il Tumulo del Re. Dallo scavo alla valorizzazione, con Alessandro Mandolesi (Università degli Studi di Torino) e M. Rosa Lucidi (Università Roma Sapienza).