HomeCinemaCattedrali della Cultura 3D, un progetto di Wim Wenders

Cattedrali della Cultura 3D, un progetto di Wim Wenders

Cattedrali della Cultura

- Advertisement -

In 43 multisale del Circuito UCI Cinemas, martedì 21 aprile 2015, sarà proiettato Cattedrali della Cultura 3D, il nuovo progetto 3D di Wim Wenders, distribuito in Italia da Nexo Digital e I Wonder Pictures.

Cattedrali della Cultura 3D dà voce a sei edifici chiave della storia umana, per la prima volta messi in scena nel loro vivere quotidiano.
Affrontano la sfida sei acclamati registi, ognuno con il proprio approccio artistico e scegliendo il luogo che più gli è vicino, tra quanti sono diventati manifestazione materiale dell’intelligenza umana e dell’utopia della bellezza.

Scopriamo così su grande schermo la Filarmonica di Berlino, icona della modernità raccontata da Wim Wenders; la Biblioteca Nazionale Russa, impero silenzioso delle idee visto dagli occhi di Michael Glawogger; il Carcere di Halden, prigione modello, che rieduca alla vita e al pensiero, narrata da Michael Madsen; il Salk Institute, monastero della scienza in California ed eletto a suo soggetto da Robert Redford; il Palazzo dell’Opera di Oslo, una simbiosi futurista di arte e vita vista dallo sguardo di Margreth Olin; il Centre Pompidou, una macchina della cultura moderna raccontata da Karim Aïnouz.

- Advertisement -

«È stata una fortuna scoprire il nuovo linguaggio del cinema in 3D attraverso PINA, un’opera il cui soggetto, la danza, aveva un’enorme affinità con la tecnologia che stavamo usando – spiega Wim Wenders, ideatore del progetto e produttore esecutivo -. Era logico e necessario usare la tridimensionalità (…). Attraverso queste esperienze ho sviluppato l’opinione molto chiara che nel campo del documentario il 3D rappresenti un enorme passo avanti e possa davvero portare il genere a un livello totalmente superiore (…). L’incredibile vantaggio per i documentari è un’immersione amplificata che mette lo spettatore, come mai prima, “dentro a un luogo”, permettendogli di percepire l’architettura, ad esempio, come un’esperienza in uno spazio reale».

 

Guarda il trailer

- Advertisement -
- Advertisment -

MUSICA

TELEVISIONE