Carte Blanche. Giovani artisti dal Nord Africa

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Safaa Erruas, Ipazia, 2011 (detail 2)La galleria Officine dell’Immagine di Milano ospita, dal 22 ottobre 2015 al 6 gennaio 2016, la collettiva Carte Blanche. Giovani artisti dal Nord Africa, curata da Silvia Cirelli e interamente dedicata al panorama dei Paesi del sud del Mediterraneo.
Safaa Erruas, Farah Khelil e Massinissa Selmani sono i protagonisti di questa esposizione.

Le opere che la marocchina Safaa Erruas presenta intrecciano grazia e dolore, suggestione e pericolo, in un gioco di specchi dove l’apparente incanto si spezza, per lasciare il posto a strumenti di minaccia ripresi dal quotidiano. Aghi, vetri rotti, siringhe pungenti o fili di ferro si condensano dietro l’illusione di delicate e innocenti installazioni, in una duplicità tagliente che seduce per poi tradire lo spettatore.

La tunisina Farah Khelil concentra invece la sua ricerca estetica sui delicati equilibri fra scrittura, lettura e immaginazione, trasferendo l’attenzione sulla dimensione dello spettatore. Immagini e parole si alternano e si nascondono a vicenda, dando vita a nuove e autentiche rappresentazione della realtà, distanti dai cliché che a volte definiscono la cultura contemporanea.

L’algerino Massinissa Selmani infine, noto per le sue mise-en-scène tragicomiche, espone una selezione di lavori dove è il disegno, nella sua potente semplicità, a svelare scenari paradossali e ironici, per lo più ispirati a notizie o archivi fotografici ripresi da giornali locali. Come esperimenti del reale, manipolati e portati all’assurdo, le opere di Selmani giocano sul filo dell’ambiguità e rievocano l’inclinazione al sarcasmo, molto frequente nella letteratura algerina.

Share.

Comments are closed.