HomeIn primo pianoL’occhio indiscreto. Bernardino Palazzi. Grafico, illustratore, fotografo

L’occhio indiscreto. Bernardino Palazzi. Grafico, illustratore, fotografo

Bernardino Palazzi: Donna sdraiata, 1934 Courtesy Galleria Studiolo Milano
Bernardino Palazzi: Donna sdraiata, 1934 Courtesy Galleria Studiolo Milano

È dedicata a Bernardino Palazzi (Nuoro, 1907 – Roma, 1986) la retrospettiva, in programma dal 27 novembre 2015 al 14 febbraio 2016, allestita in tre sedi espositive: il Museo MAN di Nuoro e le due sedi della Fondazione a Sassari e a Cagliari.
L’esposizione inaugura il progetto “AR/S – Arte Condivisa in Sardegna” della Fondazione Banco di Sardegna, concentrato sulla produzione artistica nell’isola dalla fine dell’Ottocento ad oggi.

- Advertisement -

In mostra sono riunite opere di proprietà di diversi soggetti sollecitati dalla Fondazione: il Banco di Sardegna e il Museo del Novecento di Milano in primis, insieme a diversi collezionisti privati, sardi e non, che hanno generosamente accolto l’invito a mettere a disposizione le proprie opere.

Le due sedi della Fondazione a Cagliari e a Sassari accolgono i capolavori dell’artista che si riferiscono alla pittura di nudo degli Anni Venti/Trenta (a Cagliari) e al tema del ritratto collettivo del mondo di intellettuali, come quello fermato nel dipinto Bagutta (a Sassari). Il Museo MAN di Nuoro ospita, invece, un ricco catalogo di opere di grafica e illustrazioni, accompagnate da apparati documentari e interessanti inediti.

Nell’insieme non un’antologica ma una mostra che presenta l’artista per quelli che unanimemente la critica e il mercato gli riconobbero come traguardi: il nudo femminile, il ritratto e l’illustrazione.
E, insieme a questi temi portanti, va in mostra il Palazzi inedito e privato. Compreso quello, privatissimo, dei disegni erotici e il Palazzi fotografo.

- Advertisement -

La mostra è a cura di Maria Paola Dettori.

- Advertisement -
- Advertisment -

MUSICA

TELEVISIONE