Jannacci e una band di senzatetto protagonisti di due lungometraggi

Ancora vivi – Bar Boon Band
Presso lo Spazio Oberdan di Milano, dal 18 dicembre 2015 al 3 gennaio 2016, la Fondazione Cineteca Italiana propone due lungometraggi per scoprire una Milano diversa, nascosta, sotterranea, ma ricca di profonda umanità.
Il primo, Ancora vivi – Bar Boon Band, vede protagonisti alcuni senzatetto che hanno dato vita a una band che è l’espressione della loro passione per la musica. Attraverso questa esperienza straordinaria, Ancora vivi riesce a raccontare con sincera partecipazione e accorato rispetto le difficoltà e gli smarrimenti, ma anche l’inesauribile vitalità, di persone costrette a un’esistenza ai margini.
Tutte le proiezioni saranno seguite da interventi musicali dal vivo della Bar Boon Band.
Alle proiezioni del 18, 20 e 27 dicembre il regista Massimo Fanelli sarà presente in sala.

Il secondo, Jannacci – Lo stradone col bagliore (il titolo è quello di un brano mai inciso di Enzo Jannacci), è invece l’emozionante ricordo di Enzo Jannacci realizzato da Ranuccio Sodi, a lui legato da un rapporto di amicizia vera. A due anni dalla scomparsa di Jannacci, Sodi ha raccolto una grande quantità di materiale, comprese diverse sequenze inedite e private, per creare il primo ritratto in video del grande cantautore milanese. Un ritratto senza inutili vezzi celebrativi e con una scelta musicale che esalta i mille volti delle canzone di Jannacci, dai tratti più goliardici a quelli più malinconici.
Alla proiezione del 21 dicembre sarà presente in sala il regista Ranuccio Sodi.