Alejo Pérez e François-Frédéric Guy al Costanzi di Roma

Specchi del tempo

Al Teatro Costanzi di Roma, domenica 10 gennaio 2016, alle ore 20.30, riprende la stagione sinfonica con il secondo dei concerti “Specchi del tempo”.
Alejo Pérez – che dal 22 gennaio sarà poi impegnato ne La Cenerentola di Rossini – dirige l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma. Al pianoforte François-Frédéric Guy, che debutta al Costanzi.
Il programma – come sempre ideato per accostare autori classici e moderni così da creare un ponte musicale ideale tra passato e presente – prevede: Metastaseis di Iannis Xenakis (1922-2001); Concerto per pianoforte e orchestra n.3 di Ludwig van Beethoven (1770-1827); Sinfonia n.5 di Sergej Prokof’ev (1891-1953).
Il concerto sarà preceduto da una introduzione a cura del filosofo e musicologo Stefano Catucci.

Il cartellone del Teatro dell’Opera propone un vero e proprio progetto sulla musica sinfonica degli ultimi tre secoli. Tutti i concerti mettono idealmente in comunicazione fra loro mondi musicali diversi per epoca e per linguaggi, così da comporre il disegno del cammino nel quale, tra continuità e discontinuità, la ricerca musicale si è svolta nell’arco di due secoli. Una serie di “Specchi del tempo”, da qui il titolo del programma, che vuole mettere a fuoco la varietà di esperienze nelle quali si riflette, epoca dopo epoca, quella grande avventura del pensiero chiamata musica.

Il prossimo concerto è in programma domenica 31 gennaio 2016, con Tito Ceccherini sul podio e Sunwook Kim al pianoforte. Saranno eseguite musiche di Franco Donatoni, Ludwig van Beethoven e Jean Sibelius.