L’arte del bijou italiano in mostra a Palazzo Reale di Milano

Maurizio Manca. Collana plastica e metallo. Archivio Bozart 1989 - Mostra Maurizio Manca. Collana plastica e metallo. Archivio Bozart 1989 - Mostra "L’arte del bijou italiano"
Maurizio Manca. Collana plastica e metallo. Archivio Bozart 1989 – Mostra Maurizio Manca. Collana plastica e metallo. Archivio Bozart 1989 – Mostra “L’arte del bijou italiano”

In occasione della Settimana della Moda Donna milanese, le Sale degli Arazzi al piano nobile del Palazzo Reale ospitano, dal 19 febbraio al 2 marzo 2016, la mostra “L’arte del bijou italiano. Dalla Dolce Vita al Prêt-à-Porter”.

Il percorso dell’esposizione si snoda attraverso bijoux d’autore dagli anni Cinquanta al Duemila, ripercorrendo la storia di questo prezioso accessorio attraverso 300 pezzi unici firmati da stilisti e designer di fama internazionale.
Un viaggio nel tempo che porta i visitatori alla scoperta delle creazioni realizzate per grandi stilisti come Giorgio Armani, Ugo Correani, Gianfranco Ferrè, Franco Moschino, Luciano Soprani, Valentino, Gianni Versace.

L’arte del bijou italiano” racconta attraverso questi oggetti d’autore anche la capacità propria della creatività italiana di unire qualità manifatturiera e bellezza formale, innovazione tecnologica e tradizioni artigianali di altissimo profilo: una storia dell’evoluzione dello stile e della moda che vede Milano come baricentro creativo e produttivo.

«La Settimana della Moda femminile entra a Palazzo Reale con un vero e proprio ‘gioiello’ di mostra che accompagna il fermento della città incarnando l’essenza propria dello spirito milanese: quello di saper dare forma alla bellezza grazie alla sapienza dell’artigianato unita al talento creativo, capacità che qui a Milano ha sempre trovato il terreno più fertile per germogliare – ha dichiarato l’assessore alla Cultura di Milano Filippo Del Corno –. Gioielli scultura, arte da indossare, creatività pret-à-porter: con linguaggi diversi da quelli che solitamente lo abitano, Palazzo Reale racconta al pubblico l’evoluzione del gusto della società italiana attraverso l’interpretazione dei suoi più grandi stilisti».

La mostra, curata da Alba Cappellieri e Lino Raggio, è promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura, da Palazzo Reale,da  Fiera Milano e HOMl e da il Salone degli Stili di Vita di Fiera Milano.