Il barbiere di Siviglia compie 200 anni. Al Teatro dell’Opera il Capo dello Stato

Gioachino Rossini autore de Il Barbiere di SivigliaAl Teatro dell’Opera di Roma dall’ 11 febbraio 2016 sta andando in scena Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini. Firma il nuovo allestimento il regista Davide Livermore. Sul podio dirige l’Orchestra dell’Opera di Roma il maestro Donato Renzetti.

Alla replica di sabato 20 febbraio 2016, sarà presente il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
L’occasione è data dalla ricorrenza del bicentenario del debutto assoluto del capolavoro rossiniano. Era il 20 febbraio 1816 quando il sipario del Teatro Argentina di Roma si alzò per la prima volta su quella che sarebbe diventata l’opera più celebre e rappresentata di Gioachino Rossini.

Alla serata saranno presenti i ministri Maria Elena Boschi, Dario Franceschini, Paolo Gentiloni, Pier Carlo Padoan e Roberta Pinotti, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Commissario Straordinario di Roma Capitale Francesco Paolo Tronca.

La recita di sabato è la penultima di questa edizione del Barbiere di Siviglia e vedrà in scena cantanti di grande valore come Teresa Iervolino (Rosina), Edgardo Rocha (Conte d’Almaviva), Florian Sempey (Figaro), Ildebrando D’Arcangelo (Don Basilio), Simone Del Savio (Don Bartolo), Vincenzo Nizzardo (Fiorello), Eleonora de la Peña (Berta).

Il barbiere di Siviglia rientra nell’ambito delle iniziative del progetto “Rossini a Roma 200 Anni“.