“Uno sguardo ampio” su Francesco Cito

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Francesco Cito, Afghanistan, A Mullah & KoranSi terrà a Milano, mercoledì 16 marzo 2016, alle ore 19.30, presso il Grand Hotel et de Milan – Sala Puccini  l’incontro “Uno sguardo ampio”, con uno dei più grandi e celebrati reporter del mondo, Francesco Cito.
Il fotografo si racconterà attraverso i suoi lavori meno conosciuti, gli aneddoti e le storie di “guerra” e ripercorrerà il suo essere fotografo, tra avventura e introspezione. L’incontro sarà introdotto da Laura Lesèvre.

Si partirà proprio da un lavoro mai pubblicato di Francesco CitoComa. Vite sospese”, un ampio reportage sulla condizione di figli, mariti, padri, madri che si trovano in stato vegetativo e della loro esistenza quasi totalmente a carico delle famiglie, lasciate sole a vivere un calvario nella speranza di un miracolo di una guarigione. Anche questa è una guerra, documentata dagli scatti in bianco e nero del fotografo che raccontano la solitudine delle famiglie delle persone in coma, senza moralismi e facili ricette risolutive.

Si parlerà di “battaglia” all’interno delle mura domestiche mostrando le immagini del famoso lavoro “Matrimoni napoletani” con cui Francesco Cito si è aggiudicato nel 1995 il terzo premio al World Press Photo. E sempre di “battaglia” ma su un campo saranno mostrate le immagini, ripercorrendo il famoso lavoro “Siena. Il Palio”, vincitore del primo premio al World Press Photo nel 1996.

Si protranno anche ammirare i famosi reportage dell’autore, da quelli sulle condizioni del popolo Palestinese a quelli in Afghanistan per raccontare la ritirata Sovietica, con immagini poco note e aneddoti di oltre quarant’anni di fotogiornalismo.

La serata è organizzata in collaborazione con Canon Italia. Si riapre così la terza stagione di “FOTOreporter”, il ciclo di incontri a cura di Mooz – che letto al contrario diventa zoom -, l’iniziativa dedicata alla fotografia promossa da New Old Camera.

Share.

Comments are closed.