La Flagellazione di Cristo del Caravaggio alla Reggia di Monza

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Caravaggio, Flagellazione di CristoLa Flagellazione di Cristo, uno degli esiti più importanti della produzione napoletana del Caravaggio, è esposto dal 16 marzo al 17 aprile 2016 alla Reggia di Monza.
L’olio su tela è inscritto nel progetto, inaugurato lo scorso anno con il San Francesco in meditazione, volto a mostrare gratuitamente al pubblico della Reggia un’opera di elevato pregio ogni anno nel periodo pasquale.

Il capolavoro del Caravaggio, commissionato per la cappella della famiglia De Franchis nella Chiesa di San Domenico Maggiore a Napoli, dal 1972 è conservato nel Museo Nazionale di Capodimonte di Napoli.
La tela, di formato 286 x 213 cm, è tra i tesori principali delle collezioni napoletane di Stato ed è parte del Patrimonio del Fondo Edifici di Culto, la cui origine risale alla soppressione delle corporazioni religiose avvenute con le leggi eversive nella seconda metà dell’Ottocento, a seguito delle quali i beni mobili ed immobili di proprietà dell’asse ecclesiastico sono stati in gran parte acquisiti dallo Stato Italiano. Le opere sono amministrate dal Ministero dell’Interno attraverso la Direzione centrale per l’amministrazione del Fondo Edifici Culto, il cui fine istituzionale è la conservazione e la valorizzazione dei beni di proprietà.

A Monza La flagellazione di Cristo è in mostra nella splendida cornice del Salone delle Feste, all’interno della Villa Reale.
L’iniziativa si avvale della collaborazione del Museo di Capodimonte e FEC – Fondo Edifici di Culto, con il patrocinio di MiBACT, Regione Lombardia, Provincia di Monza e Brianza, Comune di Milano, Comune di Monza, ed è realizzata con il contributo di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, Camera di Commercio di Monza e Brianza, Fondazione Cariplo.

Share.

Comments are closed.