Gregory Peck, rassegna al Museo Interattivo del Cinema di Milano

Arabesque con Gregory Peck e Sofhia LorenPresso il MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano, la Fondazione Cineteca Italiana presenta, dal 29 aprile al 15 maggio 2016, Gregory Peck, una retrospettiva che ripercorre la straordinaria carriera del divo, a 100 anni dalla nascita, protagonista indimenticabile di alcuni grandi capolavori come Io ti salverò di Hitchcock, Moby Dick di Huston e Il buio oltre la siepe di Mulligan, che gli fece vincere l’Oscar nel 1962.

Oltre a queste tre magistrali interpretazioni, nella rassegna si vedrà il grande attore statunitense in altri intramontabili capolavori come Vacanze romane di William Wyler, affiancato da Audrey Hepburn, La donna del destino di Vincente Minnelli con Lauren Bacall, Il cucciolo di Clarence Brown per il quale ottenne la seconda nomination all’Oscar. In rassegna anche Il promontorio della paura del 1962 diretto da J. Lee Thompson, film carico di suspence, grazie soprattutto alle efficaci musiche di Bernard Herrmann, di cui Martin Scorsese fece il remake nel 1991; I ragazzi venuti dal Brasile con Laurence Olivier, in cui Gregory Peck impersonò il sadico medico Josef Mengele, e infine Arabesque di Stanley Donen in cui, accanto a Sophia Loren, interpretò un noto professore di Oxford che si caccia nei guai a causa di un losco petroliere arabo.