Tazio Nuvolari, mostra al Museo Nazionale della Tecnica di Praga

Tazio NuvolariÈ dedicata a Tazio Nuvolari (1892-1953), uno dei più grandi piloti della storia dell’automobilismo mondiale, la mostra che, dal primo giugno al 23 settembre 2016, è aperta al pubblico al Museo Nazionale della Tecnica di Praga.

L’esposisione, curata da Francesco Augusto Razetto, Ottaviano Maria Razetto e Graziano Mangoni, attraverso più di 300 fotografie e cimeli, mostra un volto diverso del grande campione che ha attraversato con le sue vittorie ed imprese sportive, oltre un trentennio della storia dello sport.
La prima sezione della mostra – “Nuvolari: il campione” – presenta l’attività agonistica che inizia nei anni ’20 dove le sue prime corse in moto anticiparono, anche con questo mezzo, una carriera straordinaria. Negli anni ’30 il nome di Nuvolari assurgerà a vero e proprio mito, principalmente alla guida di auto Bugatti, Alfa Romeo della Scuderia Ferrari, Maserati e Auto Union.
Nuvolari concluse la sua carriera automobilistica con 92 primi posti (55 assoluti, 37 di classe), un’affermazione nel Campionato d’Europa del 1932 e 2 primati internazionali di velocità.

Al Nuvolari campione dello sport, la mostra affianca, il Nuvolari fotografo dilettante ma dotato di grande capacità e sensibilità. A questa sezione – “Lo sguardo di Tazio” – la rassegna dedica più di 100 scatti della vita privata, delle passioni più intime che definiscono un ritratto diverso del Nuvolari uomo.

Completano la mostra una serie straordinaria di cimeli della vita privata e sportiva di Tazio Nuvolari. Un’automobile Bugatti T35 identica a quella guidata da Tazio Nuvolari nel 1927 e che in un qualche modo decreta l’inizio della sua carriera agonistica sulle quattro ruote. Una motocicletta Norton 500 m18 come quella usata da Nuvolari stesso nelle gare dei primi anni ’20 e poi il casco e la tuta che Tazio Nuvolari indossò nelle sue gare. Si può ammirare anche l’esemplare originale della Coppa Donington che il grande campione italiano vinse il 22 ottobre 1938 nel circuito inglese a bordo di un’auto Union D, oltre ad alcuni filmati originali dell’epoca che raccontano le gesta sportive del pilota mantovano.

La mostra è  patrocinata dal Ministero ceco della Cultura, dal Ministero ceco dell’Industria e del Commercio, dall’Ambasciata d’Italia di Praga, dall’Istituto Italiano di Cultura di Praga, dalla Provincia e Città di Mantova, dal Municipio di Praga 1 e 7, dalla Camera di Commercio e dell’Industria italo-ceca, dall’Automobil Club repubblica Ceca ed è stata resa possibile grazie alla collaborazione della Scuderia Tazio Nuvolari, dell’Automobile Club – Museo Tazio Nuvolari di Mantova e dell’AMAMS – Associazione Mantovana Auto Moto Storiche.