mercoledì, Settembre 30, 2020
Home Mostre ed Eventi Maestri contemporanei di calligrafia giapponese in mostra al MAO di Torino

Maestri contemporanei di calligrafia giapponese in mostra al MAO di Torino

Usuda Tosen - "Mostra Shodo. L’incanto del segno. Maestri contemporanei di calligrafia giapponese"
Usuda Tosen – “Mostra Shodo. L’incanto del segno. Maestri contemporanei di calligrafia giapponese”

Shodo. L’incanto del segno. Maestri contemporanei di calligrafia giapponese” è il titolo della mostra che, dal 2 al 19 marzo 2017, resterà aperta al pubblico al MAO Museo d’Arte Orientale di Torino.

In esposizione 95 opere di 95 artisti calligrafi giapponesi, 62 sho – calligrafie vere e proprie – e 21 ventagli, 11 opere intagliate su legno, una grande opera di sette metri raccolta a libro. Il percorso di visita costituisce un’occasione rara per apprezzare diverse tipologie di lavori dei più autorevoli artisti giapponesi di calligrafia contemporanea.

Spicca tra i maestri Usuda Tosen insignito del premio più importante in questa forma d’arte, il “Mainichi Shodo Kensho”, e considerato un luminare soprattutto per la tecnica dell’intaglio sul legno.
Accanto a lui, Yanagisawa Kaishu, ideatore e disegnatore del logo del campionato mondiale di calcio Corea/Giappone del 2002, Nagai Oshu, maestro di calligrafia, di cerimonia del tè e di ikebana, Inoue Kyoen, importante maestra di calligrafia e tra le poche donne ad aver avuto riconoscimenti a livello nazionale, nota soprattutto per la sua opera ispirata al Monte Fuji.

In Oriente la calligrafiashodō, “via della scrittura” – è considerata una forma d’arte vera e propria; anzi, è arte per eccellenza insieme a pittura e poesia, in quanto le tre forme espressive non possono essere completamente disgiunte l’una dalle altre. Tradizionalmente esse sono i mezzi attraverso cui l’artista (letterato, colto, elitario) dà voce al proprio sentire o – in maniera contraddittoria solo per le nostre menti occidentali – annulla il proprio io e lascia che la natura trovi espressione sulla carta o sulla seta attraverso il suo cuore e la sua mano, il pennello e l’inchiostro. Il carattere viene usato in numerose occasioni per contraddistinguere la pratica di un’arte che richiede un impegno costante e che in diversi modi può assumere le caratteristiche di un “percorso” che conduce, tramite un perfezionamento tecnico, a un affinamento interiore dell’individuo.

La mostra realizzata in collaborazione con ViaggioinGiappone by J&W Travel è sostenuta da AIACC (Association for International Advancement of Calligraphic Culture) con il Patrocinio del Consolato Generale del Giappone a Milano.

Acquista su Amazon

Acquista su Amazon

MUSICA

TELEVISIONE