HomeFotografiaI set dei film di Michelangelo Antonioni nelle fotografie di Enrico Appetito

I set dei film di Michelangelo Antonioni nelle fotografie di Enrico Appetito

Michelangelo Antonioni e Monica Vitti sul set de Il deserto rosso
Michelangelo Antonioni e Monica Vitti sul set de Il deserto rosso

Al Milano Film Festival, a dieci anni dalla scomparsa di Michelangelo Antonioni, è in programma la mostra fotografica “Enrico Appetito per Michelangelo Antonioni sui set 1959-1964”.

L’esposizione, aperta al pubblico a BASE Milano dal 29 settembre all’ 8 ottobre 2017, conduce il visitatore sui set di due suoi celebri filmL’avventura e Il deserto rosso – attraverso gli occhi del fotografo di scena Enrico Appetito, che ha saputo cogliere momenti e aspetti sconosciuti del suo lavoro e del suo modo di guardare il mondo.

- Advertisement -

Gli scatti mostrano un Antonioni sconosciuto anche ai critici, che ci appare non dai suoi film finiti, ma attraverso il suo lavoro, le sue idee, i suoi ripensamenti, le immagini scartate che sono indispensabili tappe verso la composizione finale.

La mostra è divisa in due sezioni: Set e Archeologia dell’opera.
Il percorso vuole sottolineare alcuni aspetti dell’opera del maestro attraverso lo sguardo acutissimo di questo fotografo: la ricerca sullo spazio e sulla potenza della natura nel film L’avventura; il lavoro di costruzione del set, destinato poi a scomparire nelle immagini perfette dei film; il lavoro con gli attori nel tentativo faticoso di unire la propria intenzione espressiva con la loro personalità; il rapporto così spesso citato superficialmente con l’arte contemporanea, ancora tutto da studiare; e infine il tema dell’ambiente nella rivoluzione industriale.

Le fotografie sono presentate negli spazi del Milano Film Festival accanto a un ciclorama installato per l’occasione, che accoglierà la proiezione-installazione del “filmosofema” di Emiliano Montanari (con la collaborazione di Enrico Ghezzi) “return to white EYELAND (dall’oltrecinema)” che include Inserto girato a Lisca Bianca, il film breve realizzato da Michelangelo Antonioni al ritorno sull’isola set del suo film L’avventura – e l’Archeologia del set e i vari Falsiritorni rifilmati da Enrico Ghezzi sul set medesimo. Il ciclorama è ideato, progettato e realizzato con la collaborazione di Makinarium e grazie al supporto di Istituto Luce Cinecittà e Rai Teche.

La mostra è a cura di ETICAARTE con la collaborazione di Archivio Storico Enrico Appetito e con la supervisione di Sandro Bernardi, ed è realizzata con la collaborazione di Istituto Luce Cinecittà.

- Advertisement -
- Advertisment -

MUSICA

TELEVISIONE