Oksana Mas, Spiritual cities – Mostra al MAGA di Gallarate

Oksana Mas, Quantum Prayer – 15, 2015, inkjet photo print, acrilico lucido su pannello in alluminio, 149x399 cmIl Museo Maga di Gallarate (VA) ospita, dall’8 ottobre 2017 al 7 gennaio 2018, la personale dell’artista ucraina Oksana Mas, che nel 2011 ha rappresentato il suo paese alla 54^ Biennale d’Arte di Venezia.

L’esposizione, curata da Kristina Krasnyanskaya e Sandrina Bandera,  presenta oltre 50 opere che ruotano attorno all’idea di città come spazio di proiezione storica, politica, sociale ed estetica.

La rassegna, dal titolo Spiritual cities, indaga il tema della città che emerge attraverso una serie di elementi pittorici e installativi. Questi lavori inediti sono posti in dialogo con le opere della collezione del museo gallaratese per creare uno spazio dialettico tra culture e approcci linguistici differenti.

Kristina Krasnyanskaya dichiara che Spiritual Cities è una mostra dedicata alle convergenze tra globalizzazione e individuo, ricerca personale e società. Oksana Mas interroga il proprio pubblico: «Che cos’ è la spiritualità, oggi, in una società moderna? Quali sono le radici spirituali della società contemporanea? In che posizione si trova la religione oggi? C’è spazio per il cambiamento individuale nella società globale? In che modo il progresso scientifico dà forma alle nostre menti e al nostro futuro?» Queste sono solo una serie di domande alle quali l’artista cerca di rispondere.

Il percorso espositivo ha una speciale sezione al Terminal 1 dell’Aeroporto Milano Malpensa. L’iniziativa è frutto della collaborazione tra il MAGA e SEA, la società di gestione degli aeroporti di Milano, che ha scelto di arricchire l’offerta culturale del Terminal 1 posizionando una serie di installazioni di Oksana Mas situate nella stazione ferroviaria davanti all’ingresso dell’hotel Sheraton e presso le ViaMilano Lounge Montale (imbarchi extra-Shengen) e Respighi (partenze).

La mostra, organizzata in collaborazione con la Heritage Art Foundation, è accompagnata da un catalogo (edizioni Museo MAGA), cui seguirà la pubblicazione di una monografia con le immagini dell’allestimento.

Oksana Mas (1969, Ucraina). Vive e lavora in Spagna. Ha rappresentato nel 2011 l’Ucraina alla 54^ Biennale di Venezia. Nel 2012 Oksana Mas ha vinto l’Independent Critics Prize al 65th Locarno International Film Festival. Le sue opere sono parte delle collezioni del Moscow Museum of Modern Art e delle fondazioni BREUS Foundation, Stella Art Foundation, Capital Group Art Foundation, Ekaterina Foundation, Victor Bondarenko collection, Victor Pinchuk Foundation.