Wonder, al cinema il film tratto dal libro di R.J. Palacio

Jacob Tremblay e Julia Roberts in una scena del film Wonder
Jacob Tremblay e Julia Roberts in una scena del film Wonder

Esce nelle sale italiane il 21 dicembre 2017 il film Wonder, diretto da Stephen Chbosky, con Julia Roberts, Owen Wilson  e il giovanissimo Jacob Tremblay.

Tratto dal bestseller omonimo di R.J. Palacio, Wonder racconta la toccante storia di August Pullman. Nato con delle malformazioni del cranio, a causa delle quali non ha frequentato la scuola pubblica fino a quel momento, Auggie (August) diventa il più improbabile degli eroi quando fa il suo ingresso nella scuola del suo quartiere per iniziare le scuole medie.
Mentre la sua famiglia e i suoi nuovi compagni di classe, così come tutti gli altri intorno a lui, si sforzano per trovare dentro di loro la giusta compassione e accettazione, lo straordinario viaggio di Auggie riuscirà a tenerli tutti uniti e a dimostrare che non puoi omologarti quando sei nato per distinguerti.
Nell’adattamento cinematografico del bestseller di Palacio, la storia di un bambino di 10 anni nato con una deformazione facciale, diventa uno sguardo allargato su cosa significa essere umani.

Il regista del film Stephen Chbosky inizialmente aveva declinato l’offerta di dirigere il film, sua moglie aveva appena partorito e non se la sentiva di impegnarsi in questo, ma anche perché non voleva fare un altro film ambientato in una scuola dopo “Noi siamo infinito”. Incalzato dai produttori, si convince a leggere il libro per vedere almeno a cosa stava rinunciando.
Ed è stato sufficiente. Non poteva rinunciare a quello che considera “il romanzo di formazione di questa generazione.”
«Avevo appena avuto Theodore, mio figlio, e questo ha reso la storia intima per me – racconta il regista Chbosky -. Quello che mi ha colpito di più del libro è che è la somma delle scelte che fai che ti crea come individuo. Puoi scegliere di essere un eroe nella tua vita, di distinguerti, essere te stesso, comportarti seguendo il meglio che c’è in te.»
Piuttosto che centrare l’attenzione solo su Auggie, il regista ha fatto suo l’intreccio di punti di vista del libro. «Il coraggio di Auggie provoca una reazione a catena su tutti i personaggi – sottolinea Chbosky – e i diversi punti di vista ci aiutano a capire che ci sono momenti che tutti attraversiamo, non solo Auggie. Ed è lì che si sviluppa l’empatia.»

Appena il progetto si è messo in movimento, l’autrice del libro e il regista del film hanno sviluppato uno stretto legame, soprattutto quando Chobsky ha iniziato a scrivere, insieme a Jack Thorne e Steve Conrad, l’adattamento del romanzo. Palacio non era sicura di cosa aspettarsi, ma si è ritrovata a dare fiducia a Chbosky. «Stephen ha portato tanta arte ma anche rispetto per le parole – afferma la scrittrice R.J. Palacio -, ogni scelta nella scrittura doveva essere quella giusta. Spero che il pubblico riconosca che Stephen ha fatto così tanto per onorare i personaggi del libro – grandi e piccoli – e sono tutti come li avevo immaginati. Il film non poteva riportare ogni singolo dettaglio, perché non puoi in questa forma d’arte. Ma Stephen ci ha messo dentro qualcosa di vitale: quel sentimento chiave che nel libro chiamo pianto/riso.»
Per Palacio, rispettare questa dualità di toni era determinante. «Credo che una delle ragioni che hanno avvicinato il libro a così tante persone – continua la scrittrice – è che la famiglia Pullman non è triste, sono persone serene che fanno il massimo con quello che hanno a disposizione. Sono così le famiglie reali. Sono grata che Stephen abbia capito che era meglio lasciare che i personaggi fossero loro stessi.»

Scheda film
Titolo: Wonder
Regia: Stephen Chbosky
Cast: Julia Roberts, Jacob Tremblay, Owen Wilson, Mandy Patinkin, Ali Liebert, Daveed Diggs
Durata: 113 minuti
Genere: Drammatico
Distribuzione: 01 Distribution
Data di uscita: 21 dicembre 2017

Wonder – Guarda il trailer