Andrea Chénier apre la Stagione 2017/2018 della Scala – Diretta Rai

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Yusif Eyvazov e Anna Netrebko nell' Andrea Chénier di Umberto Giordano - Ph.Brescia/Amisano - @ Teatro alla ScalaIl Teatro alla Scala di Milano apre la Stagione 2017/2018 con il capolavoro di Umberto Giordano Andrea Chénier, dramma di ambiente storico in quattro quadri scritto dal compositore pugliese su libretto di Luigi Illica.

La prima rappresentazione dell’opera andrà in scena, come tradizione, il 7 dicembre, alle ore 18, ed è dedicata alla memoria del grande direttore d’orchestra Victor de Sabata, in occasione del cinquantenario della scomparsa.

Andrea Chénier viene presentato in una nuova produzione del Teatro alla Scala. Sul podio il Maestro Riccardo Chailly, che con le recite dell’opera di Giordano festeggerà 40 anni di attività scaligera, nel corso dei quali ha diretto opere di Rossini, Verdi, Puccini, Prokof’ev e Bartók.
La regia è di Mario Martone, mentre le scene sono firmate da Margherita Palli, che alla Scala ha recentemente realizzato anche la mostra su Luca Ronconi e la mostra su Maria Callas attualmente aperta al Museo.
I costumi sono di Ursula Patzak e le luci di Pasquale Mari. Daniela Schiavone cura la coreografia.

La rappresentazione di Andrea Chénier prevede un solo intervallo e cambi scena a vista che permetteranno di passare dal primo al secondo e dal terzo al quarto quadro senza interruzione.
Le scene di Margherita Palli racconteranno la trasformazione politica attraverso il passaggio da un fastoso Luigi XV a strutture architettoniche spoglie ed essenziali non prive di un riferimento a Boullée e Ledoux e all’utopismo neoclassico della fine del XVIII secolo.

Sul palco scaligero un cast di fama internazionale: Yusif Eyvazov veste i panni del protagonista, Anna Netrebko quelli di Maddalena di Coigny, Luca Salsi è Carlo Gérard, Annalisa Stroppa la mulatta Bersi e Mariana Pentcheva la Contessa di Coigny.
Il Coro e Orchestra sono del Teatro alla Scala, Maestro del Coro Bruno Casoni. È prevista la partecipazione del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala diretto da Fréderic Olivieri.

La prima rappresentazione assoluta di Andrea Chénier, quarta opera del ventinovenne Umberto Giordano, risale al 28 marzo 1896 al Teatro alla Scala, con la direzione di Rodolfo Ferrari, ed è un grande successo con immediati echi anche all’estero: appena un anno dopo la prima, il 5 febbraio 1897, è rappresentato in lingua tedesca per otto serate allo Stadttheater di Amburgo, direttore Gustav Mahler. Mahler rimase impressionato dal lavoro, che definì “una delle nuove opere di maggior effetto”.

Per l’opera della consacrazione scaligera Giordano aveva collaborato con Luigi Illica, il librettista di Puccini che conosceva gli ardori libertari per aver fatto parte in gioventù di una brigata garibaldina, creando un capolavoro di efficacia drammatica e slancio musicale. Per restare a contatto con il suo librettista, Giordano si cercò un alloggio nell’edificio in cui abitava e dovette accontentarsi di dormire in un deposito di lapidi e monumenti funerari.

Il Maestro Riccardo Chailly ha sempre creduto nel valore di Andrea Chénier, che lo ha inciso per la Decca nel 1982, con Luciano Pavarotti, Montserrat Caballé e Leo Nucci. E anche l’ultima produzione alla Scala, nella Stagione 1982/83, è stata diretta dall’attuale Direttore musicale, con protagonisti José Carreras, Anna Tomowa-Sintow e Piero Cappuccilli. L’allestimento di Lamberto Puggelli fu poi ripreso nel 1985, sempre diretto da Chailly.

La Rai trasmetterà la prima scaligera in diretta sulla prima rete, proseguendo così una collaborazione che supera i 40 anni. Le telecamere della Rai fecero entrare per la prima volta gli italiani alla Prima della Scala il 7 dicembre 1976 per Otello di Verdi con la direzione di Carlos Kleiber e la regia di Franco Zeffirelli. Da allora la RAI e il Teatro alla Scala hanno collaborato per far conoscere sempre meglio agli italiani lo straordinario patrimonio del melodramma. Come ogni anno la Rai curerà anche le dirette presso il Carcere di San Vittore, in diversi teatri italiani e nei cinema di tutto il mondo.
La prima di Andrea Chénier sarà trasmessa in diretta televisiva in Italia su RAI 1 e su RAI 1 HD, in Francia e altri Paesi di lingua francese e in Germania e altri Paesi di lingua tedesca su Arte, in Repubblica Ceca su Ceska Televiza, in Ungheria su MTVA, in Svizzera su RSI e in differita televisiva in Italia su RAI 5, in Portogallo su RTP e in Giappone su NHK; in diretta e in differita radiofonica in Italia su RAI-Radio3 e in altri Paesi Europei sulle emittenti del Circuito Euroradio; in diretta e in differita cinematografica in Italia e all’estero nelle sale che aderiscono al circuito “All’Opera”.

Andrea Chénier dopo la prima rappresentazione andrà in scena
domenica 10 dicembre 2017 alle ore 15 (turno C);
mercoledì 13 dicembre 2017 alle ore 20 (turno B);
sabato 16 dicembre 2017 alle ore 20 (turno E);
martedì 19 dicembre 2017 alle ore 20 (turno A);
venerdì 22 dicembre 2017 alle ore 20 (turno D);
martedì 2 gennaio 2018 alle ore 20 (fuori abbonamento);
venerdì 5 gennaio 2018 alle ore 20 (turno N).

Share.

Comments are closed.