Virginia, un mondo perduto – Presentazione del libro a Palazzo Madama

Virginia, un mondo perdutoA Palazzo Madama di Torino, mercoledì 31 gennaio 2018 alle ore 16.30, viene presentato il volume ” Virginia, un mondo perduto. Scene da un matrimonio Belle Epoque di casa Spinola“, scritto da Bruno Ciliento e Caterina Olcese Spingardi.

L’incontro con i due autori, introdotto dal Direttore di Palazzo Madama, Guido Curto, consente di illustrare la vita della singolare e vivacissima figura di Virginia Peirano (1885-1972), figlia di ricchi mercanti che a fine Ottocento controllavano il commercio del grano tra Romania, Italia e Inghilterra.

La vicenda, avvincente come un romanzo eppure scrupolosamente verificata su documenti d’epoca, racconta la storia d’amore e il matrimonio tra Virginia e Paolo Spinola, ultimo rampollo di un’antica famiglia aristocratica di Genova, colui che con il fratello Franco avrebbe donato la propria dimora allo Stato italiano perché diventasse la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola.

Dopo innumerevoli viaggi e divertimenti in tante località alla moda, la coppia si separa, divorziando a Fiume nel 1923. Divenuta in seguito moglie di Stephen Courtauld, appartenente a una dinastia di noti industriali inglesi, Virginia prosegue la sua vita tra Londra, la Scozia e l’Africa meridionale, distinguendosi per la sua personalità brillante e fuori dal comune.

La storia è riemersa pochi anni fa dall’archivio di Palazzo Spinola e, attraverso una ricerca condotta dagli autori in mezza Europa, è stato possibile ricostruirla nel dettaglio. Emerge una vicenda umana e culturale, che si intreccia a volte tragicamente a volte in tono di commedia galante con i grandi momenti del secolo breve, dalla Belle Époque alle trincee di Francia, dal fascismo alla guerra in Estremo Oriente fino alle lotte contro l’apartheid, rievocando un’epoca affascinante, tra modernità e tradizione.

Il volume ” Virginia, un mondo perduto” è edito a cura della Galleria Nazionale di Palazzo Spinola nell’ambito della serie di pubblicazioni dedicate alla presentazione dei risultati delle indagini avviate nell’archivio storico del palazzo.