“Colore e anima” mostra personale di Eros Rizzo

 Eros Rizzo, Castello di Valbona 100x80 olio su tela 2017 Presso lo Spazio Espositivo Farmacia Meltias di Conselve (Padova) dal 20 gennaio al 17 febbraio 2018 è in programma la mostra “Colore e anima” mostra personale del pittore estense Eros Rizzo, curata da Sonia Strukul.

Eros Rizzo è “il pittore di Este” per antonomasia, conosciutissimo e apprezzato non solo nella sua città che omaggia dipingendone monumenti, chiese, portici e palazzi con uno stile primitivo, visionario, istintivo.

Nella personale “Colore e animaEros Rizzo presenta per la prima volta le vedute della città di Conselve, tra cui il Duomo di San Lorenzo e Piazza XX Settembre. Un omaggio dell’artista alla cittadina che lo ospita e che attraverso la sua tavolozza cromatica mostra  una Conselve in una dimensione di sogno. Tra paesaggi, fiori, nature morte, spicca un solo soggetto umano, l’autoritratto attraverso cui l’Artista segue con lo sguardo i presenti accompagnandoli alla scoperta del suo mondo fatto di emozioni e colore.

«Non si può non rimanere affascinati dalla forza espressiva che ci arriva dalle opere di Eros Rizzo – sottolinea la curatrice Sonia Strukul -. Il candore con cui il suo sguardo di artista si posa sulla realtà che lo circonda restituisce immagini dell’anima. Uno stile che ricorda il maestro olandese Van Gogh o l’italiano Antonio Ligabue: primitivo, visionario, istintivo, il vissuto viene riversato sulla tela senza mediazioni. Non c’è tavolozza, tutto si svolge sulla tela durante l’esecuzione».

Eros Rizzo nonostante la propensione verso la pittura dimostrata fin da giovante età non ha fatto studi artistici, ma ad indirizzo tecnico. Solo più tardi in età adulta grazie all’incontro con il pittore Vladimiro Evarchi in arte Miro, ha potuto dare voce alla sua vocazione pittorica. Altra figura importante nel percorso formativo è stato il Prof. Franco Rizzato, che lo ha guidato tecnicamente, affinando il suo spirito di osservazione sulla luce, i giochi di chiari e scuri, le ombre che si creano, necessari per una migliore trasposizione della realtà.