Anno Europeo del Patrimonio Culturale, le iniziative della Reggia di Caserta

Reggia di Caserta
Reggia di Caserta

La rete delle Residenze Reali Europee, in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, presenta “A Place at the Royal Table”, un programma di eventi dedicato al patrimonio gastronomico delle corti europee.

Dal Portogallo alla Polonia, dall’Italia alla Danimarca, un ricco calendario di eventi per celebrare il patrimonio europeo: mostre, visite tematiche, attività educative, eventi pubblici, workshop e seminari, rievocazioni e performance, dibattiti e degustazioni, offriranno l’opportunità per riflettere sulla storia dell’Europa e sulla sua identità con una prospettiva verso il futuro.

La Reggia di Caserta, capolavoro dell’architettura settecentesca di Luigi Vanvitelli, propone alcune interessanti iniziative.

Tableux Vivant: un gruppo di attori vestiti in costumi d’epoca ricostruiti filologicamente, “materializzando un dipinto durante la visione”, daranno vita a personaggi in atto silenzioso e immobile seguendo esclusivamente lo storico dell’arte che guida la performance.

La “Tavola del Re”, gastronomia, musica e arte campana del ‘700 alla corte di Carlo di Borbone. L’iniziativa mira a riportare le eccellenze della regione Campania al palazzo sfruttando l’attrattiva della gastronomia, del gusto culinario, della musica, della moda, dell’artigianato napoletano del XVIII secolo, diffondendo la conoscenza dei luoghi reali del territorio, i prodotti enogastronomici campani e, allo stesso tempo, promuovendo la storia per creare un modello riproducibile per le residenze reali all’estero.

Pic-Nic Borbonico: il progetto si basa sull’analisi filologica di alcuni documenti antichi (scritti di Lady Anna Miller, documenti d’archivio, il “cuoco galante” ecc.) per riprodurre il più fedelmente possibile uno dei momenti conviviali della corte borbonica. L’iniziativa mira a “ospitare” in uno dei parterres all’ingresso del Parco, un gruppo di attori vestiti in un costume d’epoca nei panni di cortigiani e camerieri; grazie ai documenti analizzati è possibile la riproduzione fedele degli abiti e delle attività della corte e dei suoi ospiti. Il corteo, proveniente da Piazza Carlo III, entrerà nel Palazzo attraverso la porta centrale e raggiungerà il Parco, secondo le regole stabilite dal cerimoniale.
Per il picnic, infatti, sarà rispettato il cerimoniale in uso per i festeggiamenti borbonici con particolare riferimento all’uso di tovagliato e stoviglie, servizio al tavolo, riproposizioni di ricette originali (ad esempio patè o timballo di maccheroni con burro e formaggio ecc.), e intrattenimento per gli ospiti.

A Place at The Royal Table sarà, inoltre, caratterizzata da una serie di appuntamenti simultanei in tutta Europa.

Il 23 giugno 2018, tutti i visitatori delle Residenze Reali Europee si riuniranno nei giardini dei palazzi partecipanti per un evento collettivo all’aperto. Un concorso fotografico su Instagram – #EuropeanRoyalPalaces – sarà lanciato lo stesso giorno per coinvolgere il pubblico più giovane.

Il 19 luglio 2018, la terza edizione di #PalaceDay inviterà il pubblico a condividere le loro foto migliori e un InstaMeet simultaneo concluderà la giornata.

L’ 8 ottobre 2018, una grande cena europea (European Dinner) concluderà la rassegna A Place at the Royal Table. Su iniziativa della Reggia di Versailles, i grandi chef stellati che lavorano (in collaborazione) con le residenze reali europee si riuniranno per celebrare la gastronomia attorno a un pasto ispirato a menù storici. Combinando tradizioni culinarie consolidate nel tempo con innovazioni recenti, pratiche e tecniche di miscelazione, questa cena renderà omaggio alla secolare cucina europea di alto livello, riconosciuta come una delle migliori al mondo.

Il programma completo degli eventi è sul sito www.europeanroyalresidences.eu