Bozzetti di scena di Zeffirelli alla Mostra dell’Artigianato di Firenze

Zeffirelli - Bozzetto per atto III, scena II de Il Trovatore di Giuseppe Verdi, Arena di Verona, 2001Nell’ambito della 82^ Mostra Internazionale dell’Artigianato, che si svolge fino al primo maggio 2018 alla Fortezza da Basso a Firenze, la Fondazione Franco Zeffirelli presenta una mostra di bozzetti di scena.

Nei locali del Padiglione Cavaniglia, all’interno della Fortezza da Basso, fino al primo maggio saranno, infatti, visibili 16 litografie ricavate dai bozzetti originali di 14 diversi lavori teatrali di cui Franco Zeffirelli ha firmato le scene e che, abbracciando circa 70 anni di storia dello spettacolo, testimoniano i suoi esordi come scenografo di Luchino Visconti, la maturazione e quindi la regia di alcune opere liriche tra le più importanti andate in scena.

Si tratta di commedie e opere liriche quali: Un tram che si chiama desiderio di Tennessee Williams (1949), Tre sorelle di Anton Cechov (1952), Il turco in Italia di Gioacchino Rossini (1955), Falstaff di Giuseppe Verdi (1963), La Bohéme di Giacomo Puccini (1963), Norma di Vincenzo Bellini (1964), Dopo la caduta Arthur Miller (1964), Pagliacci di Ruggero Leoncavallo (1970), Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni (1970), Otello di Giuseppe Verdi (1972), Carmen di Georges Bizet (1978), Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni (1981), Aida di Giuseppe Verdi (1998), i bozzetti di due scene de Il Trovatore di Giuseppe Verdi (2001) e Absolutely! (Perhaps!) di Luigi Pirandello (2003).