A Ravenna le opere di Franco Brambilla e degli studenti dell’Accademia di Belle Arti

Franco BrambillaAlla Biblioteca Classense di Ravenna sono in programma due mostre con le opere dell’illustratore Franco Brambilla e quelle degli studenti dell’Accademia di Belle Arti della città.

Venerdì 26 ottobre 2018 si inaugura la mostra dal titolo “Urania e gli altri mondi” dedicata a Franco Brambilla, creatore delle copertine di Urania, mentre sabato 27 ottobre 2018 “Le creature dell’Accademia”, ispirate alle figure del dottor Victor Frankenstein, della sua creatura e dell’autrice del romanzo Mary Shelley.

Le esposizioni, realizzate nell’ambito del Festival GialloLuna NeroNotte, rimarranno aperte fino all’11 novembre2018.

Nella mostra “Urania e gli altri mondi 44 opere, riproduzioni di copertine da Urania e altre riviste di fantascienza e una serie di originali. È suddivisa in sei sezioni: Androidi malinconici; Robot; Paesaggi di altri mondi; Mezzi spaziali; Astronavi in costruzione; Invading the Vintage.
Fanno parte di questa ultima sezione alcune cartoline “del nonno” che vengono invase, interpretate o stravolte in chiave surreale da simpatici alieni misteriosi, ma anche da personaggi e astronavi di vecchi film e telefilm di fantascienza.

Nella mostra “Le creature dell’Accademia” gli allievi dei corsi di Pittura e Applicazioni digitali per le arti visive dell’Accademia, che si sono confrontati con l’immaginario iconografico nato attorno alle figure del dottor Victor Frankenstein, della sua creatura e, con un nuovo punto di vista, anche dell’autrice del romanzo, Mary Wollstonecraft Godwin, poi Mary Shelley.
Negli incontri si è partiti dal personaggio letterario per passare alla trasformazione che ne hanno fatto cinema e fumetti. Con un’attenzione particolare per la trasformazione della Creatura in Mostro. Con l’aiuto delle immagini si è accennato al grande tema degli esseri “creati” dall’uomo che, partendo da Prometeo e dal Golem, arriva ai robot protocollari di “Guerre stellari” e agli androidi.
Si sono cimentati in questo progetto, oltre a Paola Babini, Andrea Chiesi, Gianluca Costantini e Nevio Galeati, anche Lorenzo Scarpellini, Francesca Guerzoni, Simone Gianfrancesco, Silvia Venturi, Giulia Carella, Daniela Guzzinati, Sofia Bombonati, Roberto Bovelli, Davide Magelli, Giulia Soldati, Lia Maggioli.