L’ispettore Coliandro, quattro nuovi episodi su Rai2

Giampaolo Morelli nel ruolo dell' ispettore ColiandroDa mercoledì 14 novembre 2018, alle ore 21.20, torna, in prima visione su Rai2, L’ispettore Coliandro.

Quattro nuovi episodi sulle avventure del poliziotto pasticcione e testardo, ma con un innato senso della giustizia e della legalità, nato dalla penna di Carlo Lucarelli e interpretato da Giampaolo Morelli.

Coinvolto in rocamboleschi gialli urbani, l’ispettore Coliandro finirà, anche in questa occasione, per cacciarsi nei guai affrontando il mondo del crimine come suo solito, per forza o più spesso per sbaglio.

Accanto e intorno a lui tutti i personaggi che hanno reso la serie, nata 15 anni fa, un vero e proprio cult anche fra il pubblico più giovane.
Nel cast fisso, tra gli altri, Paolo Sassanelli (Gamberini), Giuseppe Soleri (l’amico Gargiulo), Veronika Logan (Sostituto procuratore Longhi), Alessandro Rossi (capo della Squadre Mobile De Zan), Caterina Silva e Benedetta Cimatti (le colleghe Bertaccini e Buffarini), Luisella Norari (l’esperta vice dirigente della polizia scientifica).
Non mancheranno tra i protagonisti di puntata personaggi molto popolari come Iva Zanicchi, Francesco Pannofino, Claudia Gerini, Serena Rossi, Gian Marco Tognazzi, Paolo Calabresi.

Nelle nuove puntate Coliandro sarà di volta in volta alle prese con la Yakuza, la temibile mafia giapponese; con una vecchia conoscenza come Giacomino, accusato per una serie di brutali omicidi; con l’assassinio di una giovane cantante di liscio e con i problemi della misteriosa scomparsa di un immigrato clandestino legata allo sfruttamento della manodopera agricola.

Sullo sfondo di una Bologna che diventa un luogo emblematico tra realtà ed action, Morelli/Coliandro riporta in scena uno dei personaggi televisivi più amati con nuove avventure alla scoperta del lato più pulp dell’Italia di oggi.

La serie, che vede alla regia ancora una volta i Manetti Bros, è una coproduzione Rai Fiction – Vela Film ed è prodotta da Tommaso Dazzi con produttore associato Maurizio Tini.

Primo episodio – Yakuza

Kayo, giovane dottoranda giapponese in storia dell’arte, è testimone involontaria di una spietata esecuzione. Casualmente si imbatte in Coliandro, che decide di proteggerla e – come al solito – ha anche la necessità di nasconderla a casa sua con Kenzaburo, il fratello di Kayo. L’uomo arrivato dal Giappone in difesa della sorella è un ex pentito della yakuza, temibile mafia giapponese, che sta dando loro la caccia. Con Coliandro forma una inedita coppia di “combattenti”.