La stagione della caccia, su Rai1 il romanzo di Camilleri

La stagione della caccia

Dopo il successo del primo tv movie, “La mossa del cavallo”, la serie evento C’era una volta Vigata si arricchisce di un nuovo capitolo con “La stagione della caccia”.

L’immaginifico mondo di Vigata, nato dalla penna di Andrea Camilleri, torna, dunque, in tv, in prima serata, lunedì 25 febbraio 2019 su Rai1.

Firmano la sceneggiatura, insieme ad Andrea Camilleri, Francesco Bruni e Leonardo Marini. La regia è di Roan Johnson.

Il tv movie, tratto dall’omonimo romanzo storico edito da Sellerio, riporta alla ribalta l’immaginaria cittadina siciliana, resa unica dalla fantasia di Andrea Camilleri, in un’appassionante saga familiare tra brama di potere, omicidi, follia e amori impossibili, tutti paradossi di un mondo nobiliare che comincia a sgretolarsi e che volge inesorabile al declino.

Una lunga serie di morti apparentemente accidentali sconvolgono la famiglia Peluso, una nobile stirpe di proprietari terrieri ormai in odore di decadenza. La ricchissima e potente casata viene progressivamente e misteriosamente decimata con un’impressionante successione di morti che ricorda molto quella delle prede in una battuta di caccia.

Una mattanza che curiosamente inizia con l’arrivo a Vigata del giovane farmacista, Fofò La Matina, figlio del “camperi” dei marchesi Peluso.

«Quando ho finito di leggere il romanzo di Camilleri da cui è tratto questo film, sono rimasto sbalordito e confuso – racconta il regista Roan Johnson -. Sbalordito perché è un romanzo ricco di personaggi straordinari, toni diversi, aneddoti esilaranti, idee brillanti, e sono rimasto confuso per le stesse ragioni. “La stagione della caccia” infatti è una sorta di saga familiare dei nobili Peluso che racconta così tante persone e vicende che mi trovavo in difficoltà a trovare il tema centrale, una chiave di lettura che mi facesse da faro per interagire con gli sceneggiatori, con gli attori, con la mia troupe e con Camilleri stesso. Dopo aver letto e riletto il romanzo e la prima versione del copione scritta dallo stesso Camilleri, dal mio maestro del Centro Sperimentale Francesco Bruni e da Leonardo Marini, e parlando con loro, ho capito che il filo conduttore principale era la critica al patriarcato del tempo, che poi, se si vuole, è la radice di un patriarcato che ancora noi italiani facciamo fatica a metterci alle spalle».

La stagione della caccia” è una produzione Palomar in collaborazione con Rai Fiction, prodotta da Carlo Degli Esposti e Nicola Serra con Max Gusberti.

Il cast de “La stagione della caccia”

Francesco Scianna Fofò La Matina
Miriam Dalmazio‘Ntontò
Tommaso RagnoFilippo Peluso / Don Totò
Ninni BruschettaPadre Macaluso
Giorgio Marchesi Emiliano Saint Vincent
Alessio VassalloNenè Impiduglia
Alice Canzonieri Serafina
Orio ScadutoBonocore
Gioia SpazianiClelia Tumminello
Bruno TorrisiBarone Uccello
Michele RagnoRico
Lollo FrancoMarchese Federico Peluso
Alessandro SchiavoDelegato Portera
Roland LitricoMimì
con la partecipazione di Donatella Finocchiaro nel ruolo di Donna Matilde