L’eredità di Leonardo – Rai5 – Save the date

Leonardo da Vinci, Autoritratto

Qual è l’eredità che Leonardo da Vinci lascia al mondo delle arti a 500 anni dalla sua morte? Lo racconta “Save the date”, con la regia di Barbara Pozzoni, in onda giovedì 2 maggio 2019 alle ore 22.50 su Rai5.

Partendo da un’analisi storica e artistica, grazie al professor Pietro Marani, si arriva a grandi artisti moderni come Andy Warhol e Salvador Dalì. Un Leonardo inedito, la cui cultura ha attraversato i secoli e le cui icone sono state spesso utilizzate per pubblicità, film, nuove tecnologie.

Alcuni critici d’arte, come Francesco Bonami, Demetrio Paparoni e Giuseppe Frangi, riflettono su queste nuove visioni artistiche, per arrivare al mondo dell’arte contemporanea che ancora oggi sente una forte attrazione verso opere iconiche come l’Ultima Cena o la Gioconda.
Ne parlano Nicola Samorì, Ozmo e i Masbedo, mentre la video arte porta a Peter Greenaway, che per l’immagine della pura opera d’arte ha una fascinazione particolare e che nel 2008 insieme a Franco Laera ha realizzato a Palazzo Reale The Last Supper.

Ma non è solo l’arte pittorica che risente dell’influenza leonardesca: anche la letteratura di cui parlano Marco Malvaldi e Stefano Scaraffia.

Non solo, anche il teatro e con esso i tessuti. Monsignor Alberto Rocca, direttore della Pinacoteca Ambrosiana spiega l’origine e l’essenza del Codice Atlantico. Dalle macchine sceniche disegnate da Leonardo alla corte di Ludovico il Moro, si arriva a oggi con il regista teatrale Stefano Poda.

La Direttrice del Museo del Tessuto di Prato Daniela degli Innocenti parla, invece, dell’importanza che lo studio sui tessuti ha avuto sia nella pittura che nel teatro.

Studio Azzurro, attraverso un percorso percettivo, rilegge e rivisita infine le macchine di Leonardo in una mostra a Palazzo Reale. L’opera del grande artista rinascimentale diventa multimediale.